DOMANDE&OFFERTE

Mangi chic, paghi pop.
L’ alta Cucina cambia faccia

Silvana Delfuoco
Mangi chic, paghi pop.  L’ alta Cucina cambia faccia

Basta locali esclusivi.  Il tempo degli scontrini a tre zeri è finito. Sono sempre di più gli chef di grido che, accanto ai loro ristoranti stellati, aprono bistrot proponendo menù d’autore a costi accessibili. Un modello che da Milano si è diffuso in tutta Italia

Venti euro. Non di più. Nell’anno VIII della Grande Crisi, gli italiani, o almeno la maggior parte, non sono più disposti a spendere oltre per una cena fuori. Anche un caposaldo dell’italian way of life come il pasto “fuoricasa” paga dazio, dunque, alla contrazione della spesa media mensile che ha drasticamente ridimensionato le abitudini di consumo, comprese quelle più radicate. Un’uscita serale in pizzeria o in un ristorante/trattoria ogni 30 giorni, per uno scontrino medio che non si schioda dalla...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400