PIACERI

In ticino si punta sui sapori, e l’alta cucina si fa business

Francesco Condoluci

Da dodici anni, “S. Pellegrino Sapori Ticino” porta nella Svizzera italiana il meglio dell’haute cuisine mondiale in un ricco calendario fatto di cene stellate ed eventi esclusivi, per un festival gourmet di respiro europeo

«Com’è nato tutto questo? Per gioco, ovviamente!». Dany Stauffacher ce l’ha fatta. E con questa sono dodici. È stanco ma raggiante: la sua creatura “S.Pellegrino Sapori Ticino” ha chiuso anche l’edizione 2018 con numeri da capogiro: 21 eventi, 27 le stelle Michelin portate in dote dagli chef protagonisti, 19 le location coinvolte, tra le più suggestive di tutta la Svizzera, circa 3 mila partecipanti alle serate in cartellone (per un prezzo medio che va dai 70 franchi svizzeri delle serate...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag