VITA DA MANAGER

Tradire? Hobby genetico (e poco intelligente!)

Elisa Stefanati

La fedeltà coniugale sembrerebbe una caratteristica degli esseri umani più intelligenti, secondo lo studioso giapponese Kanazawa. Ma il sessuologo Maurizio Boschi avverte: molto dipende dalla genetica

La fedeltà sembrerebbe  una caratteristica degli esseri umani più intelligenti. A sostenere la tesi l’ultimo saggio di Satoshi Kanazawa,  professore di Psicologia Evolutiva presso la  London School of Economics.  Dalla ricerca, curata dallo scienziato,  emerge che  gli uomini con coefficienti intellettivi più alti (superiori a 106) attribuiscono un valore maggiore alla fedeltà di coppia. Nelle donne sarebbe  diverso: tutte attribuirebbero valore alla fedeltà, a prescindere dal loro livello di intelligenza. Se davvero venisse confermato che i monogami hanno un quoziente...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400