L’industria dei sogni
ora punta sul “cinema della realtà”

Francesco Condoluci

E' pronto ad aprire le danze a Milano il 3° Festival Internazionale del Documentario: quattro giorni di anteprime mondiali, eventi e incontri tra autori, produttori e distributori sui docufilm. Anche in chiave business

Correva l’anno 2001 e i numeri, impietosi, di Cinetel, dicevano che in quella stagione, nelle sale italiane, erano stati proiettati appena 5 docufilm. A quindici anni di distanza, il mondo italiano del cinema documentario, se ancora non sorride dal punto di vista di spettatori e incassi – le decine di milioni di euro che registrano puntualmente al botteghino le commedie di Checco Zalone o i “cinepanettoni” sono lontani anni luce e, realisticamente, irraggiungibili – può farlo, perlomeno, sul piano dell’attenzione crescente...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400