De Grisogono i super-gioielli che non sanno cos'è la crisi

Rita Palumbo

Pensati per donne ricche e ultra-raffinate e frutto della lavorazione di diamanti rarissimi, le creazioni della maison svizzera sono veri beni d'investimento destinati ad accrescere il loro valore nel tempo

la raffinatezza dell’eccesso. Sembra una contraddizione in termini, ma l’arte della gioielleria "de Grisogono" è proprio questo: l’espressione del troppo che diventa lusso. Ed è il fondatore Fawaz Gruosi, cresciuto a Firenze e con madre italiana, a confermarlo: «Il cuore del nostro design è dove la bellezza di ogni creazione ha il sopravvento su ogni confine predefinito». La maison, costituita nel 1993 insieme con due partner, prende il nome dalla madre di uno dei soci, la Marchesa de GRISOGONO. «Suonava...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400