Banche, Abi guida la sicurezza informatica

Lanciato il progetto REDFin per migliorare le difese del settore informatico bancario

Redazione Web
Banche, Abi guida la sicurezza informatica

Il nuovo Progetto europeo 'REDFin - Readiness Enhancement to Defend Financial Sector', diretto a rafforzare le difese del settore bancario e finanziario europeo, attraverso la definizione di metodi innovativi di analisi e prevenzione dei rischi informatici, sarà guidato da AbiLab, Centro di ricerca e innovazione per la banca promosso dall'Associazione bancaria italiana. L'iniziativa, si legge in una nota dell'Abi, nasce per una specifica richiesta promossa dall'Agenzia esecutiva Innovation and Networks Executive Agency (Inea), nell'ambito del Programma Connecting Europe Facility (Cef) per la creazione di un network europeo sostenibile ed efficiente nei settori dei trasposti, dell'energia e dei servizi digitali.

REDFin ha come obiettivo quello di rafforzare la capacità del Certfin, il Cert del settore finanziario italiano promosso da Abi e Banca d'Italia, di prevenire e rispondere agli attacchi informatici diretti al settore bancario, definendo ed eseguendo modelli operativi e metodologie per identificare scenari di minacce e promuovendo azioni per rafforzare i livelli di consapevolezza e di resilienza. Nel 2017 le banche italiane hanno investito oltre 300 milioni per garantire alla clientela "operazioni" digitali ancora più sicure. I clienti che hanno subito attacchi sono stati solamente lo 0,0018% di chi opera su home banking, pari a uno su 55 mila.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400