Microsoft si tuffa nel software
open-source con GitHub

Redazione Web
Microsoft si tuffa nel software open-source con GitHub

GitHub è un’azienda molto familiare agli sviluppatori di software. Funziona un po' come il sito di condivisione di file Dropbox, ma permette ai suoi utenti (compresi colossi come Apple e Google) di salvare e condividere il codice del software. GitHub ha raggiunto un valore di 2 miliardi di dollari nel 2015 e stava considerando un'offerta pubblica iniziale in Borsa, salvo poi decidere che sarebbe stato piuttosto compagno di strada di Microsoft. Alla notizia, le azioni di Microsoft sono salite dell'1% (tanta roba per un’azienda che già capitalizzava 776 miliardi di dollari!) e molti analisti hanno elogiato il ritorno della società alle sue radici di programmazione software (ricordate Windows?). Microsoft spera che l'acquisizione la porterà più vicino alla comunità degli sviluppatori perchè GitHub ha circa 27 milioni di utenti che lavorano per migliorare 80 milioni di set di codice sulla piattaforma. Eppure… eppure non è sempre bello essere acquistati da Microsoft.  Quando nel 2011 ha comprato Skype, ha dovuto sudare molto per conservarne il valore. Quando nel 2014 ha comprato Nokia nel giro di un anno ha dovuto svalutarla a zero. E non ha recuperato ancora i 26 miliardi dollari spesi per LinkedIn... Per GitHub ha solo speso azioni proprie, quindi forse sta imparando a rischiare meno per i suoi affari. Con oltre 1.000 dipendenti che contribuiscono al repository di GitHub, Microsoft spera di essere ben posizionata per guidare l'azienda combinata verso un futuro redditizio (tirandola fuori dalle attuali perdite).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag