Yale denuncia la crescente dipendenza da “svapore” dei giovani Usa

Redazione Web
Yale denuncia la crescente dipendenza da “svapore” dei giovani Usa

Articolo di denuncia della prestigiosa newsletter dell’Università di Yale, una delle più celebri d’America e quindi del mondo, contro le sigarette elettroniche che non bruciano tabacco ma permettono l’inalazione di fumi esalati da liquidi riscaldati e contenenti nicotina. I consumatori  adolescenti possono trascurare (o sottovalutare) – dice la ricerca - un ingrediente chiave dei vapori che inalano: la nicotina. Anche se è possibile acquistare ricariche liquide o a cialde senza nicotina, la verità è che bisogna cercare molto di più per trovarle. Gli adolescenti possono non rendersi conto che la nicotina è profondamente coinvolgente. Inoltre, gli studi dimostrano che i giovani che vanno a rubare sono molto più propensi a passare alle sigarette, che causano il cancro e altre malattie. Inoltre, la nicotina può causare problemi in qualsiasi fase della vita, ma è particolarmente pericolosa prima che il cervello sia completamente sviluppato, cosa che avviene intorno ai 25 anni. "Gli adolescenti non pensano di diventare dipendenti dalla nicotina, ma quando vogliono smettere, trovano che è molto difficile", dice la neuroscienziata di Yale Marina Picciotto, dottore di ricerca, che da decenni studia la scienza di base alla base della dipendenza dalla nicotina. Una delle ragioni principali è che "il cervello dell'adolescente è più sensibile alle ricompense", spiega. Il sistema di ricompensa, chiamato sistema mesolimbico della dopamina, è una delle parti più primitive del cervello. Si è sviluppato come rinforzo positivo per il comportamento di cui abbiamo bisogno per sopravvivere, come il mangiare. Poiché il meccanismo è così inciso nel cervello, è particolarmente difficile da resistere. Quando un adolescente inala il vapore con nicotina, il farmaco viene rapidamente assorbito attraverso i vasi sanguigni che rivestono i polmoni. Raggiunge il cervello in circa 10 secondi. Lì, le particelle di nicotina si inseriscono in un tipo di recettore dell'acetilcolina situato sui neuroni (cellule nervose) in tutto il cervello”.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400