Goldman e Morgan vedono rosa per l’Eurozona

Redazione Web
Goldman e Morgan vedono rosa per l’Eurozona

Secondo Goldman Sachs, gli ultimi dati economici dell'Eurozona sono stati un po' migliori del previsto. E Morgan Stanley nota che le cose stanno riprendendo anche in Cina. L'Europa dipende dalla Cina come mercato per le sue merci - quindi le recenti buone notizie per l'industria manifatturiera cinese, unite alla prospettiva di un sostegno statale ancora maggiore per l'economia del paese, rappresentano una buona notizia anche per l'Europa. Anche gli analisti di Citigroup ci stanno pensando: la loro analisi delle sorprese economiche di marzo mostra che il numero di dati economici europei, che superano le aspettative, ha raggiunto un massimo negli ultimi cinque mesi. Goldman ritiene che la crescita della zona euro si stabilizzerà presto prima di migliorare nella seconda metà del 2019. Questo grazie ai bassi tassi d'interesse che rimangono bassi più a lungo: un accesso più economico al contante di solito significa che la gente prende in prestito e spende di più. E Goldman si aspetta anche che, a partire dalla seconda metà di quest'anno, il prezzo del petrolio sarà più economico rispetto all'anno precedente, quindi le aziende non saranno sotto pressione per aumentare i prezzi. Poiché ci si aspetta che i salari degli europei aumentino, le persone dovrebbero essere ancora più incentivate a fare acquisti che stimolano l'economia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400