La strana uscita della Merkel con l'autocritica sui danni alla Grecia

La Cancelliera riconosce solennemente la responsabilità morale tedesca per i danni inflitti alla Grecia dalla Seconda Guerra mondiale scatenata dal regime nazista. Ma non è che promette risarcimenti: e si che non sono certo i soldi che mancano alla Germania. E allora che senso ha? Perchè ne parla? E' solo l'ennesimo segnale smarrimento delle classe dirigente internazionale di fronte agli effetti ingestibili della globalizzazione.

Marco Scotti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400