Bella e senza padrini, chi è il nuovo capo di Rai 1 Teresa de Santis

La giornalista è nata professionalmente al Manifesto ma è cresciuta in Rai (prima in radio poi al vertice della rete ammiraglia come vice di Fabrizio del Noce) ed è la prima donna a guidare Rai 1. Una nomina, la sua, decisa non dalla politica ma dall'ad della Rai Fabrizio Salini che in questa partita ha legittimato la sua voglia di autonomia dai partiti.

Monica Setta
Bella e senza padrini, chi è il nuovo capo di Rai 1 Teresa de Santis

Che sia bella è innegabile, cosi come non si può nascondere che Teresa de Santis nuovo direttore di Rai 1 indossa la sua bellezza con nochalance, ironica e disincantata come tutte le donne che hanno vissuto piu vite e guardano al  mondo senza sovrastrutture nè clichè. Da oggi pomeriggio la giornalista nata professionalmente al Manifesto ma cresciuta in Rai (prima in radio poi al vertice della rete ammiraglia come vice di Fabrizio del Noce) è la prima donna a guidare Rai 1. Nomina, la sua, decisa non dalla politica ma dall'ad della Rai Fabrizio Salini che in questa partita ha legittimato la sua voglia di autonomia dai partiti. Per spiegare chi è Teresa de Santis basterebbe raccontare un solo retroscena: mentre era in corso il cda Rai che l'avrebbe nominata al vertice di Rai 1, la giornalista ha spento il telefono ed è andata dal parrucchiere. Non un coiffeur di grido, ma un giovane cinese dove lei va a tagliarsi i capelli senza spendere un patrimonio.
E se la Rai dei tempi eroici berlusconiani ci aveva abituato a ben altre tipologie di giornaliste, conduttrici e direttrici -abiti logati, tacchi a spillo e fiori nei camerini-l'era di Salvini e Di Majo segna una esplicita rottura con il passato portando sulla scene non dive, ma donne che lavorano con onestà e senza smanie di protagonismo. De Santis -tanto per dire- detesta il gossip (anche se è informatissima) e non ama gli adulatori, quelli che -uomini o donne-cercano di agganciarla con la scusa di un aperitivo nel bar alla moda. La donna che raccoglie l'eredita di Angelo Teodoli ama discutere di lavoro nelle sedi deputate ed è allergica alle "raccomandazioni". Nata al Manifesto dove adorava Rossana Rossanda (da cui era assai stimata) De Santis è stata una delle prime ad intercettare le potenzialità politiche del movimento pentastellato anche se non si è mai schierata ufficialmente; il rapporto con il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini è recente e passa attraverso lunghe discussioni di economia o politica estera. Niente pranzi o cene; Salvini le offre acqua minerale perchè non beve caffè e, quando parla di cose professionali, è concentratissimo, non pensa certo alle brioche o alle tartine. Ma non è stato Salvini ad indicare De Santis che è la scelta di Salini per il semplice motivo che il vicepremier si è sfilato dalla partita delle nomine per non intralciare l'opera dell'ad Rai. Salvini finchè era fidanzato con la conduttrice Elisa Isoardi rischiava il "conflitto di interessi" cosa che ha voluto fortemente evitare. Quando l'autore di Elisa,Casimiro Lieto era stato chiamato dal presidente Rai Marcello Foa a fare il direttore di Rai 2, Salvini era a Doha e non ne sapeva niente. Appena lo hanno informato ha mandato un messaggio di auguri a Lieto ignaro che quella nomina poche ore dopo, sarebbe sfumata. Teresa de Santis non è organica alla Lega tanto che molti dicono oggi: Salvini non ha portato a casa nulla in Rai. Lui ribatte: meglio così, i politici che mettono subito le mani su viale Mazzini non gli piacciono affatto. Teresa gli piace perche è una pragmatica che conosce la macchina di Rai 1 ed è attenta al lifting dei costi. Poi, quel che sceglierà a proposito di palinsesti sarà cosa sua e di Salini. Teresa ha estimatori anche nell'opposizione, Salvatore Margiotta uno dei renziani piu influenti in Rai la apprezza e non è il solo.
La signora madre di un figlio venticinquenne, Matteo, non bada soltanto ai costi o alla pianificazione e ai contratti. Ha inventato un sacco di programmi di successo; ama osservare le curve ed è un'esperta di valutazione dello share. La squadra della de Santis non è ancora fatta. Ma presto si saprà quali saranno i vice della giornalista e come cambieranno i programmi. Spazio all'informazione, poco sensazionalismo e attenzione al sociale. Per adesso tutti i vice sono in discussione, come da copione: a scegliere sarà lei e lo farà in tempi brevi. Miss mondo (cosi la chiamavano gia ai tempi della sua vicedirezione di Rai 1) non si lascia incantare dalle piaggerie. Se volete conquistarla, siate voi stessi. Anche perchè lei, figlia di un poliziotto con uno spiccato spirito di osservazione, vi scoprirebbe subito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag