Amazon teme l’aumento dei salari Usa, la stroncherebbe

Redazione Web
Amazon teme l’aumento dei salari Usa, la stroncherebbe

 

Secondo il New York Times, una crescita del pil americano metterebbe in crisi Amazon, perché porterebbe con sé un aumento delle retribuzioni e gran parte del profitto di Amazon è imperniato sui bassi salari. «Lo stipendio medio in Amazon ammonta a 28.466 dollari l’anno; un aumento dei salari del 10% porterebbe il costo del lavoro a 17,7 miliardi di euro l’anno: di conseguenza l’utile pre-tasse del gruppo scenderebbe del 42%, da 3,8 a 2,2 miliardi di dollari. Un aumento del 20% degli stipendi genererebbe un crollo dell’85%. Con un impatto sul titolo potenzialmente devastante».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400