Bompani, il forno perfetto...
Che ottiene anche la laurea

E' frutto di una sinergia con le università di Modena-Reggio Emilia fondi Piano Impresa 4.0

Redazione Web
Bompani, il forno perfetto...Che ottiene anche la laurea

Il progetto, finanziato con il contributo della Regione Emilia Romagna e con quello del piano “Impresa 4.0” del MiSE, genererà 20 posti di lavoro e porterà in azienda almeno 5 ingegneri. «Stiamo studiando – aggiunge Vento – un forno da usare in casa con caratteristiche di cottura che siano professionali. Nel giro di un paio d’anni usciremo sul mercato con un prodotto che non chiamerei innovativo, ma che cerca di riportare alla funzione primaria quello che deve fare un forno, ovvero cuocere bene e in modo uniforme e gestire tutti i parametri di cottura».

Ad accompagnare l’azienda in questo percorso c’è la Regione Emilia-Romagna. Bompani, infatti, è una delle aziende che ha partecipato al bando regionale previsto dalla legge 14/2014 per la promozione degli investimenti.  «L’accordo di sviluppo con Bompani – spiega l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi – è particolarmente significativo perché segna il rilancio produttivo di un’azienda storica puntando su innovazione e ricerca. Con queste misure vogliamo incentivare e corrispondere la straordinaria reattività delle imprese puntando sulle competenze e sull’innovazione che sono gli assi vincenti del nostro ecosistema, vincolando il progetto all’aumento dell’occupazione diretta. Questa legge infatti “lavora” nella logica dell’ispessimento delle filiere per aumentarne l’occupazione, della competizione basata si ricerca, innovazione e qualità nonché sulle positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico, buona occupazione, sostenibilità ambientale e sociale».

Grazie a questo finanziamento, l’azienda modenese può lavorare anche su un altro progetto di investimento, dedicato invece alla sostenibilità. I 30 mila mq dello stabilimento di Ostellato, nel ferrarese, sono coperti da un tetto costruito nel 1971 con utilizzo di amianto, che lascia passare caldo d'estate e freddo d'inverno e consuma molto. Il progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico che coprirà una superficie di oltre 20 mila metri quadrati e avrà una potenza di circa 1 MW. L'energia prodotta ridurrà le emissioni di CO2 di 784 tonnellate l'anno, pari a circa 300 tonnellate di petrolio risparmiate. «Questa scelta – aggiunge Vento – ha un beneficio per la nostra produzione, ma ha anche una ricaduta sulla qualità del lavoro perché i dipendenti lavoreranno in ambienti con luce naturale e un sistema di aerazione e ventilazione naturale. D’inverno il calore prodotto dai macchinari servirà a riscaldare l’azienda attraverso un sistema di scambiatori di calore. Inoltre ridurremo le dispersioni del 30% e smaltiremo tutto l'amianto». 

Bompani è un marchio storico che ha saputo rinnovarsi e guardare avanti. Dal 2015 ha assunto circa 70 persone, nel 2016 è tornata all'equilibrio economico con un fatturato di 30 milioni di euro, esporta il 90% della produzione e per i prossimi tre anni lancia nuovi investimenti per oltre 5 milioni di euro.

Con il primo bando del 2016 sono stati 13 i progetti finanziati e tuttora in corso di realizzazione. Tra questi, anche quelli di Lamborghini, Ducati Motor, Ynap, Teko Telecom, Avl Italia, B. Braun Avitum Italy, Bompani, Hpe e Ima. L’investimento complessivo supera i 126 milioni di euro, di cui circa 41 milioni di finanziamento pubblico e porta con sé oltre 1.200 nuovi posti di lavoro, che si aggiungono ai 600 nuovi occupati previsti da Philip Morris per il nuovo stabilimento di Anzola (Bologna). Nel secondo bando regionale del 2017 sull’attrattività, sono 6 i progetti di insediamento e sviluppo presentati da altrettante imprese in settori avanzati dell’Industria 4.0. Si tratta della multinazionale americana Ibm Italia e della californiana Eon Reality, di Aetna, Bucci Automations, Sacmi Cooperativa Meccanici e di Energy Way.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag