Un incontro all'Università Statale di Milano

La costruzione di un leader della ceramica italiana con Fondo Mandarin

Il ruolo della finanza a supporto della valorizzazione del Made in Italy nel mondo

Redazione Web
La costruzione di un leader della ceramica italiana con Fondo Mandarin

Alle 19.00 tavola rotonda presso la sede di Via Festa del Perdono 7 dell'Università Statale di Milano

Nell’ambito del programma del Fuori Salone di Interni House in Motion, Mandarin Capital Partners, fondo di private equity specializzato nel supportare i processi di crescita e internazionalizzazione mirati alla creazione di valore per le aziende italiane, organizza un evento esclusivo, a porte a chiuse, rivolto a relatori e ospiti di rilievo, per celebrare il successo di un’iniziativa finanziaria tutta italiana.

Nell’imponente e fascinosa installazione in ceramica, Home Co-Thinking, progettata dall’architetto Massimo Iosa Ghini, posta al centro della splendida cornice del cortile della Farmacia dell’Università degli Studi, luogo di cultura e cuore pulsante della rinomata design week milanese, si fondono, in un dialogo armonioso e creativo, Finanza, Ceramica e alto Design. L’installazione, un meraviglioso tavolo in ceramica, luogo di convivialità e progettualità, intende raffigurare il processo di acquisizioni, avviato su iniziativa di Mandarin Capital Partners e di Graziano Verdi, per molti anni CEO di Graniti Fiandre e manager di riferimento del settore, da cui è scaturita Italcer, società che raggruppa aziende leader nel settore della ceramica e dell’arredo bagno di alto di gamma.

Il Made in Italy in questo settore, è indiscusso riferimento mondiale in termini di stile e qualità del prodotto, tuttavia appare costellato da un proliferare di players di piccole e medie dimensioni. Il gruppo Italcer nasce dall’intento di consolidare un settore, frammentato in numerose aziende familiari. Ecco quindi le acquisizioni di la Fabbrica Ceramiche, Elios Ceramica, AVA e Devon&Devon, che generano economie di scala e rafforzando la posizione dei brand.

I dati di consuntivo, a fine anno scorso, confortano la validità dell’operazione, facendo registrare un fatturato pari a ben oltre 80 milioni di euro, per un Ebitda di quasi 13 milioni. Il trend in forte crescita interessa anche l’anno corrente che vedrà il completamento di ulteriori significative acquisizioni. L’obiettivo è collocare Italcer Group tra i protagonisti del settore in Italia e nel mondo, realizzare un cluster ceramico alto di gamma, con uno sbarco in borsa possibile già per la fine del 2019.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag