brand management

Donna al volante? La strategia si fa in... 4xe

L’elettrificazione, il mercato e le sfide future: ecco il nuovo corso del brand Jeep sotto la guida di Antonella Bruno, che dopo l’esperienza in Lancia è la prima donna alla guida del marchio a livello Emea

Autoappassionati.it
Donna al volante? La strategia si fa in... 4xe

Una donna di successo in un mondo, quello dell’auto, da sempre legato a doppio filo agli uomini. Così potremmo definire il percorso lavorativo di Antonella Bruno, Head of Jeep Brand EMEA. Antonella Bruno è la prima donna e la prima italiana alla guida del marchio Jeep a livello Emea.

Una lunga carriera in Fca, dove ha ricoperto molti ruoli, dal product manager e responsabile del marketing E delle vendite. Dopo l’esperienza alla guida del marchio Lancia, da giugno è anche Head of Jeep Brand Emea. A quale ricordo della sua carriera è più legata?

Sono arrivata in Fca a fine del 2007 e ho avuto la possibilità di ricoprire molti ruoli e di maturare molte esperienze sia sul mercato italiano che nell’ambito Emea. Le esperienze di questi anni mi hanno permesso di crescere professionalmentE. Sono molti i ricordi ed è difficile dire a quale sia più legata. Tra questi sicuramente c’è il successo della Ypsilon in Italia che dal 2012 ha saputo confermarsi leader del suo segmento. Un successo che è il frutto di una strategia di prodotto e marketing dinamica e sempre attenta alle tendenze.

Essere a capo del brand Jeep in Emea è una bella responsabilità.

Questo nuovo ruolo mi riempie di orgoglio: Jeep è un marchio unico, che ha sempre saputo evolversi nel tempo mantenendosi fedele al suo dna. E questo è un momento importante per il brand, un momento di innovazione, una nuova fase nella storia Jeep che è fatta di continua evoluzione e ci consente di entrare nel mondo dell’elettrificazione con il lancio di Renegade e Compass 4xe.

Cosa è cambiato nel suo lavoro e qual è la differenza di approccio tra due marchi, dello stesso gruppo ma così differenti?

Stiamo parlando di brand forti con prodotti dalla grande personalità. La gestione di Lancia coinvolgeva esclusivamente il mercato italiano con un target customer molto chiaro e prevalentemente femminile. Con Jeep l’obiettivo è di continuare a crescere in Italia e contestualmente di accelerare la crescita anche all’estero facendo leva sull’indiscussa forza del brand e sulle numerose novità di prodotto in arrivo, ad iniziare dalle Renegade e Compass 4xe che da settembre sono commercializzate in tutta Europa. 

In questi mesi sono arrivate le prime Jeep elettrificate, Renegade e Compass 4xe: si tratta di un punto di svolta per Jeep?

Assolutamente, con le nuove Renegade e Compass plug-in hybrid, l’evoluzione del brand continua e si apre un percorso nuovo, che ci consente di entrare nel mondo dell’elettrificazione ma di farlo al 100% nella maniera Jeep. Ovvero offrendo le “emissioni zero” in modalità elettrica dell’ibrido plug-in e assicurando la sicurezza su ogni terreno del 4x4, che interviene quando serve. Inoltre, nei prossimi anni presenteremo almeno una versione elettrica o elettrificata per ciascun modello della gamma: Renegade e Compass 4xe hanno infatti iniziato questo percorso che proseguirà ad inizio 2021 con la Wrangler 4xe. 

Jeep Renegade e Compass 4xe: performanti, divertenti ed ecocompatibili, quali sono le caratteristiche principali?

Le Jeep Renegade e Compass 4xe sono veicoli elettrici ibridi plug-in a trazione integrale, dotati di un motore a benzina che aziona le ruote anteriori e di un motore elettrico che aziona le ruote posteriori. I due motori lavorano insieme, grazie alla gestione automatica. Il motore elettrico è alimentato da una batteria da 11,4 kWh che può essere ricaricata durante la guida attraverso la frenata rigenerativa o tramite rete elettrica, e consente una autonomia media di 50 km.  Inoltre, sui percorsi stradali i modelli 4xe offrono ai clienti il piacere di andare a 130 all’ora in modalità solo elettrica a emissioni e rumore zero, con conseguente risparmio anche sui consumi. E sui percorsi off-road assicurano il comportamento 4x4 impeccabile che ci si aspetta da una Jeep, addirittura migliorato in precisione e controllo.

Dopo come continuerà la strategia di Jeep? Si arriverà ad una gamma totalmente elettrificata?

Il nostro piano è di offrire opzioni elettrificate per ciascun modello Jeep nei prossimi anni: abbiamo iniziato adesso con Renegade e Compass 4xe, i nostri best seller sul mercato italiano ed europeo e proseguiremo il prossimo anno con Wrangler, l’icona Jeep, fino a comprendere tutta la gamma.

4xe, una trazione integrale elettrica, è un nuovo messaggio da comunicare al pubblico e ai futuri clienti: quali sono i passaggi per fargli avere successo?

Renegade e Compass 4xe uniscono molti dei vantaggi della guida elettrica come bassi costi di gestione, una guida silenziosa ed emissioni zero nel caso di guida in puro elettrico, ma offrono anche la flessibilità di un motore a combustione tradizionale per viaggi lunghi senza l’ansia della ricarica. Sono vetture ‘’facili’’ da usare, il cliente decide se vuole guidare in elettrico, in modalità ibrida o benzina. Rappresentano una soluzione avanzata che migliora performance e comfort di guida riducendo i costi di gestione e le emissioni.  Questi modelli nascono per rivolgersi ad un’ampia gamma di utilizzatori: coloro più interessati all’aspetto ecologico della vettura, così come gli appassionati di guida off- road, e soprattutto l’utente di tutti i giorni che troverà un perfetto equilibrio di prestazioni ed efficienza abbinato all’aspetto sicurezza di guida che solo la trazione 4x4 sa fornire.

Una volta Jeep era un brand pensato quasi esclusivamente per gli amanti del fuoristrada, oggi appassiona uomini e donne di tutte le età. Com’è cambiato e come cambierà il marchio?

Come marchio che ha fondato la categoria dei Suv, Jeep è costantemente al lavoro per dare al concetto di Suv un significato sempre nuovo e al passo con i tempi. Siamo quelli che hanno inventato il concetto di “Utility Vehicle”, e questo ci fa sentire la doppia responsabilità di innovare e perfezionare la categoria.  Negli ultimi dieci anni il mercato ha riconosciuto la nostra evoluzione da “specialista in offroad” a brand capace di soddisfare le esigenze di tanti, su strada e in città consentendoci di crescere in termini di volumi praticamente di 10 volte in Europa (da 16mila unità nel 2010 a circa 170mila unità nel 2019).

Cambieranno anche i clienti di riferimento del brand?

Sicuramente una parte sempre crescente dei nostri clienti è giovane, metropolitana e orientata all’innovazione tecnologica: è il risultato della nostra strategia di prodotto “senza compromessi” con cui siamo riusciti a farci apprezzare da un pubblico composto non solo da appassionati di off-road. Ciò mantenendo la nostra identità e i restando fedeli al nostro claim ‘Go anywhere, do anything’.

Il Coronavirus ha condizionato il business plan di Jeep? Dopo il lockdown come sta rispondendo il mercato a livello Emea?

I dati recenti ci confermano che il mercato si sta lentamente riprendendo nonostante il crollo generale negli ultimi mesi a causa dalla pandemia da coronavirus.  E la situazione è quasi tornata ai livelli pre-Covid19, anche se le immatricolazioni del progressivo annuo sono ancora poco significative se confrontate con i risultati del 2019. In particolare, le vendite confermano che il mercato dei veicoli plug-in è in forte crescita in Europa dove nel primo semestre ha rappresentato circa il 16% del mercato totale e il 18% del mercato dei Suv. Per quanto riguarda l’Italia, vanno segnalati gli ottimi risultati ottenuti nel mese di agosto con quasi 4.500 vetture – l’8,3% in più in confronto al 2019 – e una quota del 5%, in crescita rispetto allo stesso mese di un anno fa di 0,4 punti percentuali. 

Per affrontare il momento di crisi di molti clienti, avete pensato a delle offerte per il mese di settembre?

Si. Settembre è il mese di lancio commerciale delle nuovissime Renegade e Compass 4xe Plug In Hybrid, i nostri due modelli a tecnologia ibrida plug-in e per questo siamo in comunicazione con un’offerta dedicata. Per i nostri clienti che vogliono entrare in possesso delle prime Jeep Plug In, grazie al finanziamento Jeep Flexi by Fca Bank offriamo Renegade 4xe a 249€ e Compass 4xe a 329€ al mese con la possibilità per il cliente di decidere quando iniziare a pagare le rate del finanziamento (a 1, 3 o 6 mesi); entrambi i modelli con un anticipo di 5.000€. Per i clienti più “tradizionali” che vogliono continuare ad acquistare motorizzazioni benzina o diesel, Renegade è proposta a 17.500€ e Compass a 21.900€, entrambe con finanziamento Jeep Flexi che garantisce anticipo zero e la prima rata a 1, 3 o 6 mesi (a discrezione del cliente).

Quali novità ci può già annunciare per il nuovo anno?

Il 2021 sarà un anno molto speciale per il marchio Jeep, che festeggerà 80 anni di storia. In occasione delle celebrazioni che si terranno a livello globale, presenteremo un gamma di serie speciali celebrative che si affiancheranno al lancio della nuova Wrangler 4xe, la versione elettrificata con tecnologia plug-in hybrid e della nuova Gladiator, il modello che segna il ritorno del brand nel segmento dei pick-up.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400