Gruppo Camozzi, due nuove alleanze all'insegna dell'innovazione

Redazione Cognome
camozzi_logo

Il gruppo ha stretto partnership strategiche con l'università di Berkeley in California e con l'IIT, l'Istituto Italiano di Tecnologia

Camozzi, gruppo italiano leader mondiale nella produzione di componenti pneumatici per l’automazione industriale e tra i pionieri dell’Industria 4.0, ha stretto due importanti partnership: una con l’Università di Berkeley, in California, l’altra con l’Istituto Italiano di Tecnologia.

Berkeley

Il Gruppo Camozzi è entrato a far parte del consorzio “iCyPhy” (Industrial Cyber Physical Systems), con sede nel prestigioso ateneo californiano, per individuare e sviluppare nuove tecniche di ingegneria, per migliorare l’integrazione tra i diversi componenti dei sistemi moderni, da quelli meccanici ai software di rete e alle interfacce utente. Il team di iCyPhy mira a identificare processi ripetibili, standardizzati e misurabili per garantire sistemi ad alte prestazioni e a scoprire nuovi metodi di sviluppo del prodotto che possono aiutare le aziende a ridurre i costi, aumentare l’affidabilità e innovare più rapidamente. Il consorzio sta trasformando il processo di ingegneria dei sistemi, unendo il mondo dell’impresa e il mondo accademico. Opererà a livello pubblico, rendendo disponibili i risultati delle ricerche a beneficio dell’industria e del mondo accademico.

IIT

L’accordo con l’Istituto Italiano di Tecnologia prevede la realizzazione di un laboratorio congiunto dedicato a robotica, automazione e nuovi materiali sostenibili. Per il raggiungimento di questo obiettivo è stata prevista l’assunzione di quattro ricercatori reclutati con bandi internazionali. Il nuovo laboratorio permetterà di rendere sistematica la collaborazione tra il Gruppo Camozzi e l’IIT, creando un nuovo polo di eccellenza per l’innovazione in campo industriale. L’accordo avrà durata di cinque anni e prevede diverse aree di azione: implementazione di tecnologie robotiche di ultima generazione, digitalizzazione dei processi produttivi, sviluppo di nuovi materiali e fibre ecosostenibili e l’implementazione della modellizzazione nei processi di automazione. Per i primi dodici mesi, l’attività del laboratorio si concentrerà soprattutto su un sistema di attuazione elettromagnetico per elttrovalvole. A guidare il progetto sarà Giorgio metta, vice direttore dell’IIT e responsabile del progetto iCub.

Gruppo Camozzi

Il Gruppo è leader nel settore dell’automazione industriale. Ha oltre 2.300 dipendenti ed esporta più dell’85% del suo fatturato. Fanno parte di Camozzi tredici aziende leader nei rispettivi settori, che possono contare su una rete commerciale presente in oltre 70 pasi in tutto il mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400