Presentato il volume: “Le nuove frontiere della privacy nelle tecnologie digitali. Bilanci e prospettive”

Redazione Cognome
tribunale

Il volume è stato presentato ieri a Roma nel corso di un evento sui “Venti anni di privacy in Italia. Bilanci e prospettive a pochi mesi dall’applicazione del Regolamento Privacy Europeo”

Portolano Cavallo annuncia la pubblicazione del volume “Le nuove frontiere della privacy nelle tecnologie digitali. Bilanci e prospettive”. Il libro è stato presentato il 23 novembre a Roma nel corso di un evento “Venti anni di privacy in Italia. Bilanci e prospettive a pochi mesi dall’applicazione del Regolamento Privacy Europeo” alla presenza di Antonello Soro, presidente dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, Angelo Cardani, Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, e di Cosimo Ferri, Sottosegretario di Stato alla Giustizia.

Il volume è stato curato da Giuseppe Busia, Segretario generale dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, Laura Liguori, partner dello studio legale Portolano Cavallo, e Oreste Pollicino, professore ordinario di Diritto amministrativo all’Università commerciale ‘Luigi Bocconi’ di Milano, dove insegna anche Diritto dell’informazione e Of counsel di Portolano Cavallo, con la collaborazione di Marco Bassini, Docente Assegnista di Ricerca presso l’Università Bocconi.

Con una prefazione del presidente Antonello Soro, il volume celebra i primi vent’anni di attività dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali e di applicazione della normativa privacy in Italia attraverso una serie di contributi che raccolgono l’esperienza e danno voce ai dirigenti e funzionari dell’Autorità che in questi anni ne hanno applicato la disciplina. Il contesto è offerto dall’imminente entrata in vigore del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati personali, che ha offerto ai curatori l’opportunità di ripercorrere il consolidamento applicativo della disciplina in vigore guardando a un futuro sempre più prossimo e alle nuove sfide che si presentano via via che si sviluppano nuove tecnologie.

Il commento a margine della presentazione dei curatori Laura Liguori e Oreste Pollicino, Portolano Cavallo e di Giuseppe Busia, Segretario Generale del Garante:

“La vera rivoluzione che il nuovo regolamento comporta non è tanto nel dato normativo, quanto nell’approccio che dovranno adottare coloro che fondano la propria attività economica o amministrativa sul trattamento dei dati personali. Sono necessarie nuove generazioni di manager e consulenti pronti ad assumersi la responsabilità connesse all’adozione di misure sulla base delle valutazioni dei rischi. Dove per rischio legato al trattamento dei dati personali non deve intendersi esclusivamente quello connesso alla sicurezza del dato personale, quanto anche quello relativo alla tutela dei diritti e delle libertà fondamentali degli interessati, messe in pericolo dall’incredibile quantità di dati e trattamenti che possono rivelarsi invasivi e discriminatori”

Il commento del presidente dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, Antonello Soro, affidato alla prefazione del volume:

“La protezione dati non è, dunque, affatto fine a se stessa ma è il presupposto per ogni altro diritto e libertà, come dimostra la sua connessione (storica e giuridica) con quel diritto alla dignità che apre la Carta di Nizza. […] L’implementazione del regolamento necessiterà anche e soprattutto di questo: un mutamento culturale da parte di amministrazioni e imprese, cittadini e Stato, affinché la protezione dati sia considerata non già un costo, ma una, anzi la risorsa essenziale in una società sempre più digitale e interconnessa. Su questo terreno vi è ancora molto da fare.”

In dettaglio, il libro vede il contributo di: Maria Teresa Annecca, Alessandro Bartolozzi, Giuseppe Busia Licia Califano, Antonio Caselli, Giuseppe D’acquisto, Irene Faganello, Laura Ferola, Claudio Filippi, Viviana Gasperini, Diana Gentilini, Emiliano Germani, Augusta Iannini, Sabina Kirschen, Carlo Laudo, Michela Massimi, Silvia Melchionna, Baldo Meo, Francesco Modafferi, Luigi Montuori, Luca Christian Natali, Roberta Pacetti, Giulia Pasetti, Franco Pizzetti, Federica Resta, Chiara Romano, Biancamaria Sabatini, Manuela Siano, Laura Tempestini.

Edito da Aracne Editrice, il volume “Le nuove frontiere della privacy nelle tecnologie digitali. Bilanci e prospettive” fa parte della Collana “Diritto e Policy dei Nuovi Media”, che raccoglie volumi monografici di carattere scientifico che esplorano i trend di evoluzione (e di involuzione) del rapporto tra regolamentazione giuridica ed assetto dei media che caratterizzano non soltanto l’esperienza italiana, ma anche quella di ordinamenti stranieri, siano essi parte o meno dell’Unione Europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400