Torna il boom del gas
estratto dalle rocce

Redazione Web
Torna il boom del gas estratto dalle rocce

Le azioni di BHP Billiton - la seconda società mineraria al mondo - sono aumentate del 2% mercoledì scorso, in quanto l’azienda ha ricevuto più offerte per la sua nuova operazione di “fracking” negli Stati Uniti, potenzialmente valorizzandola a più di 10 miliardi di dollari. La produzione di gas di scisto negli Stati Uniti è attualmente molto calda e si prevede che raggiungerà i 9 milioni di barili al giorno entro il 2025 (da poco meno di 7 milioni oggi) dato che l'aumento del prezzo del petrolio rende i prodotti come il combustibile più costosi per i consumatori - e le fonti di energia alternativa più attraenti per le imprese. Nel 2011 BHP ha speso 20 miliardi di dollari per entrare nel mercato degli scisti. Tuttavia, alcuni degli investitori attivisti pensano che sia stata una mossa sbagliata, stimano che gli investimenti totali sono stati molto più alti e non hanno prodotto profitti e quindi hanno incoraggiato BHP a tagliare le perdite e vendere il business. Altri investitori pensano che il business dello scisto di BHP sarebbe meglio nelle mani di titani del petrolio e del gas come BP, Chevron o Shell che hanno tutti fatto offerte per questo business.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag