Ma Nomisma annota: «In Italia non amiamo il mercato libero»

Redazione Web
Ma Nomisma annota: «In Italia non amiamo il mercato libero»

Ora la liberalizzazione del mercato dell’energia è cosa fatta. O quasi.

La voce all’altro capo della linea esordisce con un «Mi chiamo Marco, la chiamo da Roma». L’accento, più che di un Marco da Roma, è quello di un Aureljan da Tirana, ma non è importante. Ci chiede di rintracciare la bolletta del gas (o della luce) dandone per scontata l’accumulazione compulsiva. Raccogliamo la sfida e ci addentriamo tra quote fisse, quote energia, costi di commercializzazione, dispacciamenti, servizi di rete, quote variabili, quote potenza, fasce orarie, accise e addizionali. Per poi...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag