Web-Tax, a Bruxelles
poche idee e tutte confuse

Francesco Sperti
Web-Tax, a Bruxelles  poche idee e tutte confuse

In attesa di definire il concetto di "territorialità" necessario a imporre tasse sugli utili effettivamente generati in uno Stato, la Commissione UE ha formulato una seconda ipotesi di riforma che risulta alquanto vaga

Per carità, fermiamoci un attimo: sulla web-tax, tra le linee guida confuse della Commissione Europea, e le fughe in avanti populiste di alcuni Stati membri tra cui l’Italia, si rischia davvero la prodezza di peggiorare una situazione già grave. Spieghiamoci. In questo momento - primavera 2018 - l’unica cosa chiara sono le due proposte formulate da Bruxelles per raggiungere un’equa tassazione delle imprese digitali, che non risultano però essere state ancora configurate in modo istituzionale.  La prima è una riforma...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag