L’ Opa strisciante della Francia che abbiamo scelto di subire

Paolo Annoni
L’ Opa strisciante della Francia che abbiamo  scelto di subire

Il recente crollo dei mercati segnala che lo scenario finanziario a cui siamo stati abituati negli ultimi anni potrebbe essere prossimo alla conclusione.

È stato uno scenario di tassi bassissimi e assenza di volatilità che ha “risolto” o messo in secondo piano molte criticità: il deficit commerciale americano, l’esplosione dei debiti pubblici, il crollo della domanda interna in Europa e l’esplosione delle differenze tra centro e periferia tra gli altri. Qualsiasi aumento della volatilità sui mercati e qualsiasi accenno di rallentamento dell’economia globale si inserisce, in Europa, in una fase di profondo ripensamento delle sue strutture e dei suoi equilibri interni. La divaricazione tra...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag