Goldman Sachs, solo i vaccini potranno ridare ottimismo

Redazione Web
Goldman Sachs, solo i vaccini potranno ridare ottimismo

“I timori di crescita potrebbero persistere a breve termine a causa dell'affievolirsi del sostegno fiscale statunitense e dell'aumento dell'incertezza elettorale, dell'aumento dei casi di Covid-19 e dei ritardi sui vaccini, nonché della volatilità del prezzo del petrolio. Ma il prezzo della crescita all'interno e all'esterno degli asset rimane prudente rispetto alle prospettive di crescita rialziste e al di sopra del consenso dei nostri economisti. Il più importante catalizzatore per guidare il rilassamento sui rischi a breve termine e generare ottimismo sulla crescita per il prossimo anno sarà probabilmente una maggiore chiarezza sulla tempistica e la disponibilità di vaccini”: è il giudizio che la Goldman Sachs dà in una ricerca di pochi giorni fa sulla congiuntura dell’economia reale in rapporto con la pandemia.

Mentre l'S&P 500 ha raggiunto nuovi massimi storici durante l'estate – annotano ancora gli analisi del colosso statunitense - questo, a nostro avviso, non è stato dovuto a una grande ripresa dell'ottimismo di crescita, ma a un ulteriore calo dei rendimenti reali statunitensi. Il rally azionario si è concentrato sui titoli US Tech, che da allora hanno subito una brusca correzione. Le azioni globali ex USA sono rimaste stabili da giugno e il credito è stato relativamente limitato. E naturalmente il rally è arrivato senza un notevole sell-off obbligazionario, con i prezzi del petrolio anche in un ampio range. Al di fuori dei futures azionari statunitensi e del posizionamento delle opzioni, ci sono stati pochi segnali di un significativo cambiamento rialzista del sentiment. Anche il nostro indicatore dell'appetito per il rischio (RAI) è stato limitato dal range e rimane negativo. Un passaggio in territorio positivo dovrebbe essere accompagnato da un cambiamento anche nei driver - ci aspettiamo che la crescita prenda il sopravvento sulla politica monetaria. Un cambiamento più prociclico dovrebbe portare a una graduale ripresa dei rendimenti obbligazionari, che dovrebbero essere ben digeriti dalle azioni considerando gli elevati premi per il rischio azionario. Prevediamo comunque che la tendenza al ribasso del dollaro continui e sostenga la propensione al rischio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400