Combustibili solari liquidi, arriva una ricerca milionaria di Yale

Redazione Web
Combustibili solari liquidi, arriva una ricerca milionaria di Yale

I chimici di Yale stanno portando avanti un lavoro innovativo per sviluppare i combustibili liquidi di domani a partire dalla luce del sole. Un combustibile solare è una sostanza chimica sintetica prodotta dalla luce del sole che può essere usata per immagazzinare e rilasciare energia in modo simile ai combustibili fossili. La generazione di combustibili dalla luce solare è preziosa perché il sole è la nostra più grande fonte di energia e non si esaurirà per eoni. Negli ultimi due decenni, la società ha fatto enormi progressi nella conversione della luce solare in elettricità, ma l'elettricità non può essere immagazzinata su scala sufficientemente grande per molte applicazioni importanti. Pertanto, c'è bisogno di combustibili solari rinnovabili, soprattutto liquidi che possono essere utilizzati con le nostre attuali infrastrutture, per sostituire i combustibili fossili.

Un quintetto di ricercatori di Yale - Sharon Hammes-Schiffer, Nilay Hazari, Patrick Holland, James Mayer e Hailiang Wang - sono tra i principali ricercatori (PI) del Centro per l'approccio ibrido tra energia solare e combustibili liquidi (Chase) del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, che ha stanziato 40 milioni di dollari.

Gli attuali processi di produzione di combustibili solari sono molto inefficienti dal punto di vista energetico e di conseguenza sono costosi e dispendiosi da gestire. Le nostre attuali conoscenze non sono sufficienti per produrre sistemi che probabilmente saranno implementati su scala sufficientemente ampia da soddisfare il fabbisogno di combustibili rinnovabili nel prossimo decennio. Dobbiamo fare ricerca di base per sviluppare la tecnologia necessaria per i combustibili solari pratici.

Il team mira a combinare materiali che catturano la luce con sistemi in grado di utilizzare l'energia della luce per produrre combustibili sintetici da composti abbondanti, come l'anidride carbonica e l'azoto. La maggior parte dei ricercatori che lavorano a Yale si concentreranno sullo sviluppo dei sistemi per la conversione dell'anidride carbonica e dell'azoto in combustibili liquidi. Il gruppo Yale ha esperienza sia nello sviluppo di nuovi sistemi che nella comprensione del funzionamento dei sistemi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400