short stories - acquisizioni

Gruppo Caffo rileva Petrus. Obiettivo leadership europea

Il piano di rilancio prevede il potenziamento della presenza all’estero, iniziando dall’Olanda

Redazione Web
Gruppo Caffo rileva Petrus. Obiettivo leadership europea

Il Gruppo Caffo 1915 ha acquisito il marchio Petrus. Una mossa che le consente a buon diritto di aspirare al ruolo di “specialista dell’amaro” anche in Europa. Tra i brand dell’impresa italiana, infatti, figurano alcune etichette storiche come l’Amaro del Capo, liquore che si gioca a buon diritto la palma di più amato fra gli italiani e si aggiudica oltre il 30% di quota di mercato presso la Grande Distribuzione. L’operazione di acquisizione di Petrus è stata portata a termine a seguito di trattative che hanno coinvolto advisors di grande caratura.

La transazione è stata gestita con la consulenza del Gruppo Equita. Dopo essere stato gestito dalla famiglia olandese dei Boonekamp, l’amaro Petrus nell’ultimo secolo, ha cambiato diverse proprietà. In particolare, in Italia era stato lanciato dalla Gio.Buton azienda storica bolognese che opera nel settore alcolici, per poi passare, per un periodo, al Gruppo Cinzano successivamente acquisito con tutti i suoi marchi, Petrus compreso, dall’inglese Guinness quest’ultima poi confluita nella multinazionale Diageo.

“Questa acquisizione è parte di un più ampio progetto di crescita per linee esterne, diversificazione e di internazionalizzazione del gruppo”, spiega Sebastiano Caffo, vicepresidente e ad del gruppo. “Petrus Boonekamp è il più antico tra gli amari in commercio. Essendo noi leader in Italia nella categoria, abbiamo intuito subito le potenzialità di questo prodotto apprezzato dai consumatori che scelgono i cosiddetti ‘amarissimi’ e che non è quindi in concorrenza diretta con Vecchio Amaro del Capo, il nostro brand principale. Petrus appartiene ad una categoria di amari graditi in Germania ed in generale in tutto il nord Europa”.

Il piano di rilancio di Petrus prevede la riorganizzazione e il potenziamento della presenza all’estero, partendo dai mercati più interessanti come il nord Europa, in particolare l’Olanda, Paese d’origine di Petrus, e i Paesi vicini come il Benelux e la Germania. Petrus è un amaro dal gusto ricco, l’amarissimo per antonomasia perché privo di zucchero tra gli ingredienti. Un plus che lo rende unico nella ricetta e nel sapore.

È ‘L’amarissimo che fa benissimo’, come recitava il suo famosissimo claim negli anni ’70, quando registrò in Italia il suo periodo d’oro. Ad accrescere la popolarità di quel tempo, anche la pubblicità e gli spot Tv in cui una mano in armatura, appoggiava la bottiglia su un tavolo, sottolineando la sua forza e il suo carattere. Realizzato con un mix di erbe e di spezie dosate con sapienza e una gradazione alcolica di 45 gradi, ha una componente amara particolarmente spiccata dovuta anche all’assenza di zucchero. Caratteristiche che lo fanno essere ‘L’amaro per l’uomo forte’, come si legge nelle vecchie pubblicità e che lo connotano in un range di gusto con note decise, gradevolmente amare, storicamente apprezzate da un pubblico maschile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400