Il "grazie" di Alis ai lavoratori
del trasporto e della logistica

Un video breve e intenso, con una carrellata di immagini eloquenti, accompagnate dal "Nessun dorma" cantato da Luciano Pavarotti, per ringraziare i "veri eroi" della filiera del trasporto e della logistica che, continuando a funzionare contro ogni sorta di difficoltà aggiuntiva, rende possibile l'attività di tutte le altre. E’ l’omaggio che l’Alis – Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile – ha voluto rendere alle sue persone, veri eroi insieme agli operatori sanitari.

Sergio Luciano

E’ un “grazie” appassionato e accorato che giustamente l’Alis, l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile, ha voluto porgere a tutti i lavoratori di questa “filiera delle filiere”: i trasporti e la logisica, che rende possibile il funzionamento di tutte le altre filiere, a cominciare da quella primaria dell’agroalimentare. E’ un grazie racchiuso in questo video, breve e intensissimo, che sulla musica di “Nessun dorma”, cantata dall’insuperabile Pavarotti, presenta in carrellata le immagini tipiche del lavoro di tutti coloro che appunto operano nei settori del trasporto e della logistica: dagli autotrasportatori ai marittimi agli operatori ferroviari, degli scali portuali, degli interporti. “Coraggio, impegno, di tutti gli operatori del trasporto e della logisica. Grazie”, recitano le poche parole di accompagnamento che appaiono sul video soltanto scritte, senza che alcuna voce si sovrapponga a quella del grande tenore: “Sono loro, insieme al personale sanitario, i veri eroi”. E se ci riflettiamo, in questo tunnel allucinante di distanziamento sociale, chi per missione professionale ha proprio quella di annullare le distanze, e deve farle contro ogni sorta di difficoltà aggiuntiva, ha veramente un che di eroico.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400