COMUNICARE L'IMPRESA - PUBLISHING

L’autorevolezza?
La si conquista scrivendo

Sui manuali di auto-aiuto in ambito business Giacomo Bruno ha costruito la sua impresa editoriale. Che promette agli imprenditori di diventare besteller su Amazon divulgando le proprie competenze

Simone Schermini
L’autorevolezza? La si conquista scrivendo

Promuovere la propria realtà e la propria professionalità attraverso un manuale aiuta (e molto) a guadagnare autorevolezza. e a incrementare il numero dei propri clienti. Se poi il manuale diventa un bestseller, ancora meglio. Parola di Giacomo Bruno, presidente della casa editrice Bruno Editore. Uno che sullo storytelling come canale di formazione ha puntato già in tempi non sospetti: «Quando nel 2002 ho scritto il mio primo libro, ho creato un manuale al 100% pratico sulle tecniche di comunicazione», racconta. «Ha avuto un tale successo che, sin dai primi anni della mia carriera editoriale, sono diventato il punto di riferimento di tutte le televisioni. Ma la vera svolta è stata la decisione di non rivolgermi a un editore tradizionale».

E cosa ha fatto?

Ho deciso di pubblicarlo in formato ebook. È stato il primo ebook di formazione ufficialmente pubblicato in Italia, ben nove anni prima di Amazon e degli editori più famosi. Senza rendermene bene conto, avevo creato un intero settore dell’editoria italiana. Motivo per il quale la stampa mi ha definito “il papà degli ebook”.

E oggi è diventato un canale di business-matching...

L’idea di improntare un business editoriale è nata con questa mia esperienza personale e si è evoluta negli anni arrivando a pubblicare oltre 600 libri. Al giorno d’oggi, per un imprenditore o libero professionista, il modo più efficace per aumentare il numero dei propri clienti e quindi il proprio fatturato è scrivere un libro di valore e farlo diventare bestseller. Solo in questo modo è possibile acquisire un’autorevolezza tale da essere riconosciuto come il numero uno del proprio settore.

Anche perché nel frattempo l’ebook è diventato un formato massmediatico.

A distanza di quasi venti anni, il mercato è cresciuto a dismisura, superando per fatturato anche le vendite dei libri in libreria: 13 miliardi di dollari contro i 10 dei libri cartacei. Non solo: oggi le persone che leggono ebook sono più di un miliardo. Un fenomeno globale. Molti si chiedono se i libri cartacei moriranno. Pur essendo l’editore che ha portato gli ebook in Italia nel 2002, mi sento di dire che il libro di carta non morirà. Semplicemente, da qui a dieci anni, per le nuove generazioni sarà normale leggere un ebook.

Che significato ha per lei scrivere un libro?

Per me il libro è un modo di comunicare. È un modello strutturato che impacchetta le informazioni, gli conferisce una sequenza e accompagna il lettore da un punto di partenza a un risultato specifico. Io stesso ho l’obiettivo di cambiare il mondo con i miei libri. Lo so, forse è una visione un po’ ingenua, ma in questi anni abbiamo già aiutato oltre due milioni di persone con i nostri manuali: da chi ha migliorato la propria autostima a chi ha acquisito nuove competenze professionali. Un grande risultato frutto del valore che abbiamo portato sul mercato.

Quali criteri adotta per la selezione degli autori?

Come editore di libri di crescita personale e professionale, il mio compito è non solo selezionare i testi, ma anche assicurarmi che gli autori siano realmente competenti nella materia di cui scrivono. Dopodiché, dobbiamo aiutarli a strutturare bene il libro, a trasmettere in maniera chiara le proprie competenze e a condividere strategie di reale efficacia e di immediata applicabilità. Voglio che i libri degli autori di Bruno Editore siano ad alto impatto sociale, relazionale ed economico. Caratteristiche queste fondamentali per aspirare a diventare numero uno su Amazon.

In sostanza, par di capire che il libro, il manuale, è diventato una sorta di biglietto da visita.

L’imprenditore, il professionista, il dipendente, non sanno più come portare e come far riconoscere il proprio valore sul mercato. Il libro invece ti permette di posizionarti in una nicchia specifica, uscire dall’anonimato, farti conoscere per quello che vali veramente. Se sei un imprenditore, un professionista, un dipendente o se parti da zero, allora scrivere un libro ti permette di posizionarti e creare un’attività senza limiti dietro al tuo libro. Se poi decidi di affidarti ad una casa editrice come la nostra, il risultato è assicurato. Tutti i nostri autori sono diventati bestseller, nessuno escluso.

 Davvero? Eppure il mercato è pieno di editori…

Si, peccato che la maggior parte di questi altro non sono che “editori stamperini”. Con questo termine mi riferisco a tutte quelle case editrici che sono semplicemente delle tipografie che si etichettano come editori e che sugli annunci pubblicitari promuovono frasi del tipo: “Pubblicazione gratuita, ti portiamo in libreria, basta che compri le copie da noi”. Di fatto, vanno via 10 o 15mila euro per comprarti le copie del tuo stesso libro. Il loro business non è quello di vendere il libro in libreria ai clienti, ma a te: non ha senso. 

Dicendo così lei si sta creando dei nemici, lo sa, vero?

(ride) Oltre ad essere sul mercato da oltre 18 anni, siamo l’unica casa editrice specializzata in libri di formazione che può garantire un risultato sicuro: l’abbiamo realizzato con tutti i nostri libri, sappiamo come si fa e abbiamo le capacità per farlo da qui in avanti. Noi possiamo garantire di posizionare qualsiasi autore nella classifica bestseller di Amazon. Con noi un autore ha l’opportunità di essere sostenuto da tutto lo staff di Bruno Editore in tutte le fasi di pubblicazione: dalla progettazione, allo sviluppo dei contenuti, alla creazione della copertina, fino ad arrivare al lancio vero e proprio su Amazon e al conseguente risultato di autore bestseller.

In termini di ricavi cosa significa?

Abbiamo diverse case history di autori che hanno superato il milione di euro. Io stesso, che ho scritto 27 libri, ho raggiunto questo obiettivo con tre dei miei libri. Ma il vero successo si ha quando l’allievo supera il maestro. E così è stato per uno dei nostri autori, Carlo Carmine.

E col suo 27° libro, che non a caso si intitola “Bestseller Amazon”, che obiettivo ha?

Quello di consentire a qualsiasi imprenditore o libero professionista di diventare bestseller su Amazon, anche in maniera autonoma. Sulla base di questo concetto, ho deciso quindi di condividere tutte queste informazioni, frutto di anni e anni di esperienza in questo settore, all’interno di un manuale che ho deciso di intitolare “Bestseller Amazon” e che è finalmente sul mercato. Ai lettori di Economy ho riservato una copia omaggio del libro su www.bestselleramazon.it.

Per maggiori informazioni:

www.brunoeditore.it

info@brunoeditore.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400