Eventi

Torna Lease, il salone del leasing.
Che torna a crescere con la Sabatini

Nel 2019 il settore ha fatto registrare un calo del 3%. Dovuto ai primi mesi dell'anno senza legge Sabatini, e ai rivolgimenti nel mondo dell'auto, blocchi del traffico inclusi. Ma nell'ultima parte dell'anno c'è stata una forte ripresa che fa ben sperare per il 2020

Riccardo Venturi
Torna Lease, il salone del leasing.Che torna a crescere con la Sabatini

Il dg di Assilea Luigi Macchiola nel corso della presentazione di Lease 2020, Salone del leasing Finanziario, Operativo e del Noleggio.

Per il 2020, diversamente dalle precedenti edizioni programmate a Febbraio, la due giorni di evento Lease2020 si colloca nell’ultima settimana di Aprile, date nelle quali verrà divulgato “To Lease”, il report annuale con i dati di mercato 2019 in concomitanza con l’Assemblea Generale di Assilea programmata per il 27, il giorno prima della giornata inaugurale.

 

Torna per il terzo anno a Milano, i prossimi 28 e 29 aprile, Lease, il Salone del leasing e del noleggio, che cresce e si consolida riconfermando il suo ruolo di punto di riferimento per il settore. La presentazione milanese di Lease2020 è stata l’occasione per fare un punto della situazione: con oltre 700mila contratti per più di 28 miliardi di euro di stipulato, il mercato del lease, nonostante abbia mostrato un rallentamento nel 2019 (-3%), dovuto ad alcuni fattori che hanno influenzato soprattutto il settore auto, conferma una decisa ripresa a partire da settembre dello scorso anno (+9% nell’ultimo quadrimestre). A pesare sul calo 2019 è stato il ritardo nel rifinanziamento della legge Sabatini. «Come sarebbe stato il mercato se avessimo avuto fin dall’inizio dell’anno certezza delle forme di finanziamento? Inoltre, anche la bufera sul mondo dell’auto nel 2019 ha influenzato il mercato, con il tema delle emissioni, i provvedimenti di blocco del traffico anche euro 6 a Roma. Due fattori molto forti che hanno creato incertezza sul mercato e frenato le dinamiche commerciali degli associati» ha spiegato il direttore generale di Assilea Luigi Macchiola. «A ciò si deve aggiungere il forte calo del noleggio a lungo termine: un meno 30%, dovuto al fatto che le società di noleggio a lungo termine per la maggior parte sono inserite in gruppi bancari, che hanno preferito forme di finanziamento meno ingessanti rispetto al leasing. Di qui la soddisfazione per i risultati, perché i recuperi fatti nel corso dell’anno sono stati molto importanti. Anche se bisogna tener conto del rovescio della medaglia: le politiche commerciali dei venditori hanno portato a uno scarico sul mercato a costi vantaggiosi, per creare spazi nel 2020 a auto in linea con il contingentamento» ha aggiunto Macchiola. Il dg di Assilea ha sottolineato l’importanza della ripartenza del leasing nel settore nautico: «Nel 2008 c’è stata una forte crisi, oggi si cominciano a vedere dati in crescita, e questo fa molto piacere: in questo comparto il leasing è stato uno strumento utilizzato da sempre. Cresce il taglio medio delle imbarcazioni, ma con una caratteristica: se quelle a valore più alto sono al Nord; il Sud esprime invece un numero di pezzi molto interessante, con barche dimensionate ai portafogli degli acquirenti. Ci dobbiamo chiedere: con una ricettività portuale diversa al sud come sarebbe il mercato? I porti sono la porta di accesso al territorio. Creano valore non solo all’industria nautica, ma anche al territorio; e l’indotto legato alla nautica non è trascurabile». Altro trend crescente è quello del leasing operativo: «Avrà sempre più spazio, risolve il problema della manutenzione e la necessità di adattamenti al mercato continui. I finanziamenti di lungo periodo sono meno adatti alla necessità di reinventarsi tutti i giorni, mentre gli strumenti di leasing operativo si adattano a ciò; il leasing finanziario resterà importante, ma l’operativo cresce» ha rimarcato Macchiola. Il presidente di Assilea ha anche messo in evidenza che la Commissione Ue ha indicato nel leasing uno strumento principe per il Green new deal. Uno strumento che dovrà essere utilizzato appieno per questo tipo di passaggio culturale.

 

Per il 2020, diversamente dalle precedenti edizioni programmate a Febbraio, la due giorni di evento Lease2020 si colloca nell’ultima settimana di Aprile, date nelle quali verrà divulgato “To Lease”, il report annuale con i dati di mercato 2019 in concomitanza con l’Assemblea Generale di Assilea programmata per il 27, il giorno prima della giornata inaugurale. «Stiamo lavorando per rendere sempre più interessante e perché no, piacevole, la manifestazione, perché sia un appuntamento atteso ma anche che soddisfi le aspettative» ha affermato Piero Pavanini, Partner di Newton, «ma ci preme anche aumentare la sua brand awarness e la capacità attrattiva di target qualificati, per questo grande energia e risorse sono dedicate alla comunicazione che quest’anno prevede un’intensa attività di social media e una pianificazione su importanti media stampa». «La terza edizione del Salone si articola in una prima giornata di approfondimento economico e sui mercati e una seconda più orientata agli strumenti, alle reti e agli agenti» commenta il Presidente Assilea, Enrico Duranti, «L’orizzonte si amplia e va oltre le opportunità di nuovo business per le associate, guardando al mondo delle imprese con lo scopo di divulgare e approfondire la conoscenza degli strumenti per la crescita. Il lease si conferma infatti come il miglior supporto per le PMI e soprattutto per quelle che investono in innovazione e ambiente. Nei finanziamenti della Nuova Sabatini supera quota 70% delle prenotazioni e i principali fattori che potranno rafforzare la domanda interna sono ecosostenibilità, efficientamento energetico, tecnologie abilitanti e smart mobility». Proprio di mercato si parlerà in Lease2020. In un periodo contraddistinto da incertezze politiche e sociali le imprese sentono la necessità di individuare e gestire l’accesso al finanziamento con semplicità e certezza, potendo contare su professionisti e aziende che li sappiano affiancare nel programmare la crescita e gli investimenti e che sappiano cogliere tutte le opportunità e gli strumenti, anche normativi. Lo stesso lease sta cambiando: fra finanziario, la crescita dell’operativo, il NLT, il pay per use, lo sharing, le formule che consentono di accrescere la flessibilità dell’impresa in termini di capacità produttiva sono molte e in continua evoluzione. Questa evoluzione ben si inquadra nel c.d. "Green Deal europeo", le misure della UE per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Il piano definisce anche il ruolo che il settore finanziario dovrà svolgere nel sostenere la transizione verde e offre una grande opportunità per la parte che l'industria del leasing può svolgere. Lease2020 si propone quindi di offrire a tutti gli addetti ai lavori una finestra sull’attualità, sulle normative, sui prodotti, per consentire loro di trovare risposte alle esigenze del mercato e in termini di crescita professionale. Inoltre si apre alle imprese e al pubblico degli utilizzatori finali, che solo conoscendo lo strumento possono utilizzarlo con efficacia e far crescere le loro organizzazioni. Lease2020 ospiterà relatori di prestigio a partire dall’intervento di apertura dell’On. Pier Carlo Padoan. Confermati alcuni pilastri in termini di contenuto con approfondimenti dedicati ai settori in sviluppo dell’agricoltura e dell’energia, oltre naturalmente a quelli sempre attuali della sostenibilità, della competenza e formazione delle risorse, dell’innovazione tecnologica. Dal punto di vista espositivo, le nuove date offrono all’evento la possibilità di evolversi anche strutturalmente, con nuove modalità espositive, spazi all’aperto, aree dedicate a momenti di incontro per i partner che in quel contesto vogliono incontrare i loro pubblici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400