story learning

Immobiliare, ora anche l'Italia
ha la sua (vera) proptech

Si chiama Agencasa la startup avviata da Rocket Internet sulla falsariga della francese Proprioo, della tedesca Mc Makler e della britannica Purplebricks. È il primo caso di agenzia completamente online

Marina Marinetti
Immobiliare, ora anche l'Italia ha la sua (vera) proptech

Alessio De Rosa

Nel Regno Unito (ma anche in Canada, negli Stati Uniti e in Australia) hanno Purplebricks, in Francia c’è Proprioo, i tedeschi hanno Mc Makler. Gli unici a non avere un vero agente immobiliare online, paradossalmente, eravamo noi. Paradossalmente, perché abbiamo una tra le più alte percentuali di case di proprietà di tutta Europa: il 72,3%. Eravamo, perché quando Oliver Samwer, fondatore e ceo di Rocket Internet, colosso digitale tedesco quotato alla borsa di Francoforte con un portafoglio aziendale che supera i 30 miliardi di euro, se n’è accorto, a gennaio di quest’anno, ha chiamato il bocconiano Alessio De Rosa, classe 1982, che nel suo medagliere aveva già Groupon (di cui era direttore commerciale) e Noicompriamoauto.it (che in appena e anni ha raggiunto quota 100 milioni di euro di fatturato), per sviluppare un nuovo modello di business digitale per la vendita e l’affitto di immobili in Italia.
De Rosa ci ha lavorato a ritmi record e a maggio ha lanciato sul mercato la “sua” (si fa per dire) proptech: Agencasa.it. Se a questo punto la mente vi si affolla di nomi come casa.it, immobiliare.it, Idealista, siete completamente fuori strada. Perché Agencasa non è una vetrina, né un marketplace: è una vera agenzia immobiliare. Ma è completamente digitale: attraverso una rete di agenti regolarmente assunti e provvisti di patentino si rivolge a soggetti privati, ma anche a società immobiliari e società di costruzioni, che vogliono vendere o affittare un bene di proprietà, dal residenziale al commerciale, dal terreno al box auto.
«Siamo convinti che, grazie alla tecnologia di piattaforme digitali come la nostra, sia possibile rivoluzionare un settore consolidato come quello della compravendita immobiliare, rendendolo moderno, efficiente e alla portata di tutti», spiega De Rosa. Agencasa.it è digitale, ma ha anche una componente tradizionale: il proprietario dell’immobile richiede una valutazione online, tramite sito web dedicato (www.agencasa.it) e successivamente, in tempi rapidissimi, viene contattato per fissare un appuntamento di perizia con un agente con regolare patentino. Inclusi nel servizio, manco a dirlo, servizio fotografico professionale, planimetria digitale, gestione delle visite, assistenza burocratica, giuridica e contrattuale fino alla fase conclusiva della firma.
Insomma, nulla di nuovo? Niente affatto, secondo Samwer: «La piattaforma rivoluziona drasticamente l’intermediazione immobiliare tradizionale, connettendo i proprietari di un immobile a una rete di agenti locali esperti, al fine di garantire un processo veloce, puntuale e conveniente», sostiene.
La novità riguarda la provvigione di agenzia, che può essere assente e quindi pari a zero, oppure corrispondere ad un contributo spese di massimo 590 euro in caso di richiesta di vendita, e 290 euro in caso di richiesta di locazione. La vera rivoluzione è dettata dal fatto che il pagamento del contributo spese avviene solo e se viene effettuata la vendita o la locazione dell’immobile.
Nella fase successiva all’ingaggio del mandato, Agencasa.it si occupa della promozione dell’immobile garantendo la massima visibilità sui migliori portali immobiliari, quali Idealista.it, Immobiliare.it, e altri. «Abbiamo deciso di partire da Milano, una delle città più competitive dove in questi primi mesi abbiamo registrato numeri incoraggianti e al di sopra delle aspettative, ma puntiamo ad espandere a breve il servizio in tutte le principali città italiane». Se oggi Agencasa.it ha in gestione un portafoglio immobiliare di oltre 25 milioni di euro tra Milano, Napoli, Torino, Monza, Pavia, Lodi e Varese, infatti, l'obiettivo è aprire nell'immediato futuro anche a Roma e Bologna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400