GESTIRE L'IMPRESA

A scuola di e-commerce
con gli specialisti del web

Redazione Web
A scuola di e-commercecon gli specialisti del web

Marketing digitale, sistema Magento e integrazione con strumenti esterni come Amazon o eBay: è il core business di Armah, il network di professionisti creato sei anni fa da Stefano Quitadamo 

Dallo sviluppo software alla parte di visual design fino alle attività di marketing: Armah è una eCommerce agency formata da 17 professionisti che coprono vari ambiti di azione. «Il core business dell’azienda risiede nello sviluppo di uno dei software più importanti per questo settore ovvero Magento, anagraficamente siamo nati nel 2013 ma l’idea è figlia di un percorso mio personale iniziato nel 2001, quando i miei primi eCommerce presero vita in quello che allora era un deserto con poche cattedrali, il web», spiega a Economy Stefano Quitadamo (nella foto), formatore nonché e-commerce & Magento specialist, Amazon & eBay consultant, Seo specialist.

Quali sono i campi d’azione di Armah?

Sin dall’inizio la vision è stata quella di focalizzare l’attenzione su un unico e specifico ambito, appunto quello dell’eCommerce e sull’utilizzo di un unico strumento software, Magento, ad oggi uno dei migliori e più diffusi e potenti a livello mondiale, specializzandoci nell’implementazione dello stesso e di tutte le integrazioni possibili con terze parti quali Erp, Crm e strumenti di vendita esterni come i marketplace Amazon, eBay dei quali offriamo servizi di consulenza alla vendita. A corredo dell’implementazione di Magento, abbiamo costruito negli anni un reparto di marketing digitale che si occupa specificatamente di realizzare piani di visibilità digitale rivolta alla conversione e allo sviluppo del business online. 

Quale tipo di business, in particolare?    

Ad oggi possiamo dire di essere altamente specializzati in tre settori differenti, primo su tutti quello farmaceutico, per il quale oltre allo sviluppo di molti progetti eCommerce, alcuni tra i leader del mercato italiano attuale. Abbiamo sviluppato una piattaforma esterna, FarmaConnect, che permette alle farmacie online innanzitutto di inserire velocemente i prodotti sul sito attraverso la banca dati nazionale del farmaco, poi di sincronizzare le giacenze dei loro magazzini fisici, acquisire le giacenze dei propri grossisti, così da poter vendere anche quello che non hanno in farmacia ma che è velocemente reperibile, ed automatizzare regole di prezzo attraverso un algoritmo che calcola automaticamente il miglior margine di vendita possibile. Fa anche tante altre cose ma vi rimandiamo alle demo sul sito. Il secondo è il settore dell’abbigliamento, abbiamo collaborato allo sviluppo di eCommerce di top brand Italiani anche se non sotto il nostro nome diretto e il terzo sicuramente quello del lusso, anche qui tanti lavori che trovano ogni giorno il consenso dei clienti finali.

Come sta andando l’e-commerce in Italia?

Il mercato in Italia è ancora acerbo, qualcosa si inizia a muovere ma molti imprenditori guardano ancora la vendita online con diffidenza, non comprendono a pieno le grandi opportunità che questo mondo offre e quindi hanno ancora qualche remora ad investire. L’esempio che faccio in questi casi è sempre lo stesso: Se investi 200 mila euro per aprire un negozio in strada, aperto 6 giorni su 7 in orari prestabiliti dove passeranno un numero sempre uguale di persone di cui solo una piccola parte entreranno ed una parte ancora più piccola acquisterà, perché pretendi di investirne meno di un quarto per sviluppare un progetto di e-commerce che rispetto al negozio fisico non chiude mai, vende anche quando dormi, non ha limiti geografici e può ospitare 100 volte il numero dei tuoi potenziali clienti offline? I numeri già ci sono e noi siamo in prima linea per supportare chi ha le giuste potenzialità e una corretta visione.

Ma allora perché i commercianti sono restii ad andare sul web?

Questa è una risposta che si collega in parte al discorso di prima. Innanzitutto molti imprenditori pensano che lavorare online significhi incassare soldi facendo meno lavoro, questa ovviamente è una falsa convinzione. I big del mercato insegnano che se vuoi avere successo in qualsiasi progetto e ancor più online, devi essere costantemente sul pezzo, investire innanzitutto il tuo tempo, che spesso è più importante dell’investimento economico. Nessun professionista potrà mai costruire una strategia di vendita online vincente senza il supporto costante dell’imprenditore, collaborare reciprocamente alla crescita economica, leggere i numeri e confrontare giorno per giorno gli andamenti, noi lavoriamo così, diventiamo veri e propri partner del cliente, spesso lavorando con lui anche in orari indicibili o giorni festivi.

E-commerce no limits...

La vendita online non ha limitazioni nemmeno nell’impegno di noi poveri addetti ai lavori. In seconda battuta le dico che molti progetti nascono senza una corretta strutturazione del budget da investire.

Ovvero?

Facciamo un esempio: stanziamo “con i soldi del monopoly” un ipotetico budget di 10.000$, molte aziende a volte anche mal consigliate dai propri consulenti, dividono i budget in maniera errata, investendo il 60/70% nello sviluppo del sito e la restante parte nel marketing. La proporzione è esattamente inversa, fatto 100 l’investimento è 30% per lo sviluppo del sito e 70% in marketing ed il fattore di successo si alza quando l’imprenditore inizia a comprendere che non esiste legge nel mondo dell’eCommerce se non queste tre regole fondamentali: creare la piattaforma bene ed il più velocemente possibile, non esiste nulla di definitivo, ma è tutto sempre work in progress e l’ultima, forse la più importante, è che per realizzare un progetto vincente bisogna essere semplici e lineari. Informazioni essenziali e disposte in modo chiaro, aumentano notevolmente il tasso di conversione e quindi la riuscita del progetto.

E voi come li aiutate a superare questi problemi?

Non esistono regole fisse, ogni azienda ha una serie di processi che spesso è difficile modificare, il nostro approccio è totalmente inverso a quello di molti nostri competitor: non imponiamo al cliente regole alle quali fa fatica ad abituarsi, ma costruiamo i processi al fine di fonderli con qualcosa di già esistente. Questo ci aiuta a diminuire i tempi di apprendimento e di abitudine ad un modus operandi totalmente o parzialmente estraneo e quindi a metterli subito sulla giusta strada operativa. Questo, affiancato da una piattaforma correttamente costruita ed un budget di spesa per il marketing adeguato, consentono di evitare problemi di startup e partire spediti verso la conquista o l’ampliamento della propria quota di mercato. 

E per le piccole realtà?

Uno dei maggiori vantaggi per chi vende online è sicuramente quello di poterlo fare in una condizione di totale libertà geografica, lavorando in multicanalità, ovvero costruendo una rete commerciale “automatizzata” ed infinitamente espandibile. Le piccole realtà sono più snelle, hanno meno costi di gestione ma anche meno budget da investire e nella maggior parte dei casi un potere di acquisto inferiore rispetto ai grandi gruppi. Vendere online per loro significa, seguendo una serie di regole, in un periodo medio/breve di costruire un surplus di volume dei prodotti commercializzati che attraverso una strategia commerciale divisa in più passaggi consente di aumentare il margine, guadagnare potere contrattuale verso i fornitori ed aumentare la riconoscibilità del proprio brand in maniera esponenziale. Tante realtà, oggi multimiliardarie, sono partite così.... magari da un garage!

In sintesi, perché rivolgersi a voi per avviare un e-commerce?

Rivolgersi a noi significa lavorare con un gruppo di persone che hanno deciso di costruire il proprio business su attività incentrate su un unico ambito e quindi estremamente verticalizzate sulla costruzione di percorsi di business da fare insieme. Sul perchè aprire un eCommerce ti rispondo con una frase di Stephen Hawking: “L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento” siamo in un’era dove nulla è più come prima, le abitudini dell’essere umano sono cambiate e proprio per questo è importante comprendere, osservare ed interagire in tempi brevi. Non possiamo permetterci di essere spettatori delle “Million Digital Company Americane”, dobbiamo esserne parte integrante. Non per altro Italian do it better!

Info: www.stefanoquitadamo.com • www.armah.it

Numero verde: 800300713

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400