editoriale

Altro che sfiducia, l’unica cosa da fare è...fare

Sergio Luciano
Altro che sfiducia, l’unica cosa da fare è...fare
Dum loquimur, fugerit invidia aetas. Carpe diem, quam minimum credula postero”. Ovvero: “Mentre parliamo sarà fuggito, inesorabile, il tempo: cogli il giorno, il meno possibile fiducioso in quello successivo”. Lo scriveva Orazio, sommo poeta latino, duemila anni fa. Ed è un principio incrollabile, sempre valido: non dobbiamo fare troppo affidamento sul futuro, e proprio per questo dobbiamo sfruttare appieno tutte le opportunità che ci offre il presente. Le opportunità che il presente offre a chiunque svolga attività economica sono strepitose, se...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400