La nostra mente, il nuovo business
di lorsignori Big Tech

Redazione Web
La nostra mente, il nuovo business di lorsignori Big Tech

Sono passati 70 anni da quando George Orwell ha pubblicato “1984”, il suo romanzo distopico su uno Stato di sorveglianza repressivo. "Niente era tuo se non i pochi centimetri cubi all'interno del tuo cranio", scrisse Orwell. All'epoca i cervelli erano ancora privati. Questo sta per cambiare.

Facebook di Mark Zukerberg e Neuralink di Elon Musk hanno recentemente annunciato che stanno costruendo tecnologie per leggere letteralmente la tua mente. Zukerberg sta finanziando la ricerca sulle interfacce cervello-computer (BCI) che possono raccogliere i pensieri direttamente dai neuroni e tradurli in parole; i ricercatori dicono di aver costruito un algoritmo che può decodificare le parole dall'attività cerebrale in tempo reale.

La scienza si muove più velocemente di quanto la maggior parte delle persone si renda conto, suggerendo qualcosa che potrebbe disturbare: il tuo cervello, la frontiera finale della privacy, potrebbe non essere privato ancora a lungo, e le nostre leggi non sono pronte per questo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400