IGI Investimenti Sei
acquisisce Test Industry

Redazione Web
IGI Investimenti Sei acquisisce Test Industry

Il Fondo IGI Investimenti Sei, gestito da IGI Private Equity ha perfezionato l’acquisizione, con il supporto di Equilybra Spa e GMN Srl, del 100% di Test Industry Srl, leader tecnologico attivo nella produzione e commercializzazione di banchi prova per test di tenuta, impulso, durata, esplosione, funzionalità e controllo dimensionale su prodotti industriali. Gli imprenditori hanno reinvestito mantenendo una quota di minoranza.

A seguito dell’operazione, il veicolo Thalia Srl, controllato da IGI Investimenti Sei e dall’Ing. Eraldo Bianchessi – che supporterà IGI nella gestione dell’investimento, detiene il 42% circa del capitale di Test Industry, Equilybra Spa e GMN Srl detengono rispettivamente il 18% ed il 23%, mentre gli imprenditori hanno mantenuto una partecipazione pari al 17%.

Test Industry, attraverso le due controllate Leonardo Srl e Bimal Srl, con sede rispettivamente a Maclodio (Brescia) e Perugia, nel 2018 ha generato un fatturato complessivo di oltre 31 milioni di euro con un EBITDA margin superiore al 20%. Il Gruppo conta 122 dipendenti e da oltre 30 anni le proprie controllate sono al servizio di primarie aziende nei settori automotive, veicoli industriali per costruzioni ed agricoli, oil and gas ed aerospace.

IGI Private Equity investe in Test Industry al fianco degli altri soci per sostenerne il piano di integrazione e di sviluppo, anche e soprattutto tramite acquisizioni, con l’obiettivo di consolidare la propria posizione di leader e divenire uno tra i principali player globali nel proprio mercato di riferimento. Nell’ambito dell’accordo, Angelo Mastrandrea, partner di IGI Private Equity, assumerà la carica di Presidente a fianco degli amministratori delegati Daniel Spezzaballi e Roberto Malfagia.

L’operazione rappresenta il secondo investimento realizzato da IGI Investimenti Sei, fondo di buyout avviato nell’ottobre del 2018 con un obiettivo di raccolta di 150 milioni di euro. Il Fondo IGI Investimenti Sei, che ha già realizzato un primo closing a 100 milioni di euro e prevede di realizzare un secondo closing subito dopo la pausa estiva, prosegue la strategia di investimento nelle eccellenze manifatturiere italiane supportandone il rafforzamento organizzativo e l’espansione dimensionale, anche tramite acquisizioni, come già realizzato in diverse operazioni, tra le quali Rollon, Gruppo Fabbri Vignola, Vimec, Fimotec e Nuovaplast.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400