Deus Technology confluisce
in Engineering e resta autonoma

Redazione Web
Deus Technology confluisce in Engineering e resta autonoma

Engineering ha siglato l'accordo per acquisire il controllo di Deus Technology dai suoi azionisti privati, secondo quanto scrive Carlo Festa sul Sole24ore. L'operazione ha un valore compreso tra i 30 e i 40 milioni di euro e la nuova controllata, anche dopo l'ingresso di Engineering, rimarrà autonoma. Confermato infatti l’intero team manageriale e Paolo Galli e Pasquale Orlando ai vertici. I due fondarono la fintech nel 2006 e sono tuttora gli azionisti principali. Si tratta di una acquisizione strategica per Engineering perché gli permette di investire nel settore dei servizi finanziari che è ad alta crescita. Intanto il gruppo romano, con una valutazione superiore al miliardo di euro, si sta preparando al riassetto azionario. Attualmente l'88% del capitale sociale di Engineering, specializzato in sviluppo software e nelle tecnologie a servizio delle aziende, è sparito tra i fondi di private equity Apax e Nb Renaissance. Il primo sarebbe intenzionato a vendere la propria quota mentre il secondo vorrebbe reinvestire con il nuovo socio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400