COVERSTORY - I TASSAPIATTISTI

La patrimoniale è già nella mungitura del mattone

Marina Marinetti
La patrimoniale è già nella mungitura del mattone

Tra imposte dirette e indirette, dagli immobili l'erario preleva più di 50 miliardi di euro l'anno, circa un decimo dell'intero gettito fiscale. Così la casa da aspirazione si è trasformata in un incubo, come sottolinea Confedilizia

Ci sono molto modi per spennare un pollo. C’è quello patrimoniale (Imu e Tasi), quello reddituale (con cedolare secca sugli affitti abitativi, Irpef, Ires e registro e bollo sulle locazioni), quello sui trasferimenti (con Iva, registro, ipocatastali e imposte di successione e donazione), quello sui servizi (con la tassa sui rifiuti), più una serie di altri modi creativi come tasse di soggiorno e quant’altro. D’altra parte, il pollo in questione, ovvero il proprietario di immobili, garantisce all’erario più o meno...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400