STORY LEARNING

Il «femminiello» di Siracusa
alla conquista del mondo

Vincenzo Corbino
Il «femminiello» di Siracusaalla conquista del mondo

Da Stock a Ferrero, passando per Grom, Polenghi, Serra: sono sempre più i brand che scelgono il limone Igp per le loro preparazioni. Ma i margini di crescita sono ancora ampi perché solo il 7% della produzione viene certificato dal Consorzio

Dici Sicilia, pensi ai limoni. Quelli di Siracusa, in particolare: dell’area che comprende anche i territori di Noto, Avola, Floridia, Solarino, Priolo, Augusta, Sortino, Rosolini e Melilli. Sono prodotti da 153 aziende, piccole, medie e grandi (di cui trenta sono anche centri per il confezionamento del prodotto): quelle iscritte al Consorzio di tutela del limone di Siracusa Igp, alytrimenti conosciuto come “limone femminiello”. E pensare che nel 2000, quando venne costituito il consorzio, le aziende erano appena 25. Undici anni...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400