Chiusure domenicali dei negozi,
l’e-commerce ha perso la partita

Redazione Web
Chiusure domenicali dei negozi, l’e-commerce ha perso la partita

La rinuncia del Governo alle chiusure domenicali dei negozi è una vittoria del Codacons, che da subito si è scagliato contro un provvedimento che avrebbe danneggiato il commercio e favorito l’e-commerce. Lo sostiene in una nota il presidente del Codacons Carlo Rienzi: “Grazie alle nostre pressioni Lega e M5S hanno fatto dietrofront sulle chiusure domenicali – spiega Rienzi – A più riprese e con dati alla mano abbiamo dimostrato al Governo come la misura fosse autolesionista, in un momento in cui i consumi sono in stallo e le famiglie approfittano proprio dei giorni festivi per fare qualche compera”. “Sono infatti 19 milioni gli italiani che acquistano proprio la domenica e nei giorni festivi, e i cittadini italiani erano fortemente contrari alle chiusure domenicali, misura che, in base ai dati Codacons, avrebbe avvantaggiato unicamente l’e-commerce, il cui giro d’affari sarebbe cresciuto di 2,7 miliardi di euro solo nel primo anno e come effetto diretto di un eventuale divieto di apertura nei giorni festivi per gli esercizi tradizionali” – conclude Rienzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400