Gli immobli rendono di più... con il crowfunding

Redazione Web
Gli immobli rendono di più... con il crowfunding

Quattrocentomila euro di raccolta, sette operazioni immobiliari, oltre 600 utenti in piattaforma: sono i numeri di Trusters, la piattaforma italiana di crowdfunding immobiliare, che permette di investire in immobili anche senza disporre di grandi capitali. 
Con un bilancio davvero positivo per il primo semestre di operatività. La prima piattaforma di lending crowdfunding immobiliare 100% Made in Italy, mantiene dunque le promesse di semplicità, velocità, profittabilità delle operazioni enunciate sin dal debutto lo scorso 12 dicembre.

Dopo un primo trimestre più che soddisfacente, in cui la raccolta è stata di oltre 166.000 euro a un tasso medio d’interesse annuo del 7,8%, sono proseguite con successo le opportunità di riqualificazione e valorizzazione immobiliare e territoriale a Milano, centro e periferie, e nell’hinterland, portando la raccolta a circa 400.000 euro, con un tasso medio di interesse annuo pari a 8,2%, e oltre 600 utenti in piattaforma al termine del primo semestre di attività.

Al “Loft Bocconi”, primo progetto di ristrutturazione immobiliare lanciato lo scorso 19 dicembre e chiuso in breve tempo con una raccolta pari a 50.000 euro e un rendimento annuo dell’ 8%, hanno fatto seguito: l’8 gennaio, “Cascina Selmo”, progetto immobiliare di ristrutturazione di un bilocale su due livelli nel complesso residenziale immerso nel verde nato dalla riqualificazione di una vecchia cascina storica, poco distante dal centro di San Giuliano Milanese, finanziato in soli 8 gg con una raccolta pari a 66.000 euro a un rendimento annuo dell’8%; “Naviglio Martesana”, ossia la realizzazione di un appartamento trilocale con giardino condominiale affacciato sul suggestivo “Piccolo naviglio”, la cui raccolta, pari a circa 50.000 euro, partita lo scorso 18 gennaio si è chiusa con un rendimento annuo del 7,5%; "Milano - Fulvio Testi", monolocale a 2 passi dal raccordo autostradale e a 20 minuti da Milano, ideale per un investimento da mettere a reddito, lanciato lo scorso marzo, il primo della durata di 6 mesi con rapida restituzione, chiuso con un rendimento pari a 8,95% annuo e una raccolta di 40.000 euro; "Loft Rondo 1 e 2", frazionamento e cambio di destinazione d'uso di un locale commerciale presso Sesto San Giovanni, da cui scaturiranno 3 appartamenti, finanziati con una raccolta e un tasso di rendimento annuo pari rispettivamente a 50.000 euro al 8,50% e 60.000 euro al 8,75%, sino al recente “Milano Via Dante”, loft soppalcato in pieno centro storico, finanziato con una raccolta pari a circa 76.000 euro e un rendimento annuo dell’8%.

«Siamo molto soddisfatti del riscontro positivo ottenuto dai nostri utenti, che nel tempo sono cresciuti rapidamente, grazie anche alle numerose “Investor nights”, nelle quali le società proponenti hanno incontrato gli investitori. Proprio ai nostri utenti va la nostra massima attenzione, accuratezza e impegno per migliorare sempre di più la loro user experience. Proseguiamo celermente i lavori in tal senso con azioni fortemente mirate al miglioramento della piattaforma. Tra le novità in arrivo: l’implementazione di un’innovativa funzionalità di negoziazione personalizzata del prestito, un vero elemento distintivo nel panorama delle piattaforme di lending crowdfunding, nuovi progetti immobiliari da nuove società promotrici e l’ingresso di nuovi soci a dimostrazione della bontà del progetto” afferma, con soddisfazione, Andrea Maffi, COO di Trusters.

Per maggiori informazioni: www.trusters.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400