Il made in Italy richiede logistica sostenibile e norme più semplici

Questa sera a Manduria, nella masseria Li Reni, l'incontro organizzato dall'Alis sul tema "Logistica sostenibile e semplificazione normativa", col presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e i sottosegretari al Lavoro Claudio Durigon, all'Ambiente Vania Gava e al Sud Giuseppina Castiello. Modera Bruno Vespa. Guido Grimaldi, presidente Alis: “Lo sviluppo del nostro Paese in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale passa anche attraverso la riduzione del divario Nord-Sud".

Marco Scotti
Troppi carichi in strada serve l’intermodalità

Guido Grimaldi, presidente Alis (associazione logistica intermodalità sostenibile)

Stasera alle ore 18 a Manduria, presso la Masseria Li Reni, ALIS riunirà il suo cluster per discutere dello sviluppo occupazionale ed imprenditoriale del Paese così come delle misure volte a semplificare il settore dei trasporti e della logistica sostenibile.
“Alis: logistica sostenibile e semplificazione normativa a tutela del made in Italy" è il titolo dell’evento in cui relatori istituzionali e tecnici si confronteranno con stakeholders del settore nel corso di due sessioni tematiche introdotte dal Presidente di Alis Guido Grimaldi e moderate dal padrone di casa Bruno Vespa
“Lo sviluppo del nostro Paese in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale - afferma il Presidente Guido Grimaldi annunciando l’evento di Alis - passa anche attraverso la riduzione del divario esistente tra Nord e Sud. Anche quest’anno saremo presenti a Manduria per offrire al cluster Alis un importante momento di confronto e di approfondimento del mondo dell’impresa e del trasporto sostenibile con autorevoli rappresentanti del Governo e di esperti professionisti, al fine di presentare le proposte dell’Associazione per individuare strumenti volti alla semplificazione e alla tutela del Made in Italy in ottica di maggiore competitività delle nostre aziende”.
Il primo panel tratterà di «Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro e opportunità occupazionali per una concorrenza leale in un mercato aperto», e vedrà le conclusioni del Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali On. Claudio Durigon; la seconda sessione, invece, che verterà su «Sostenibilità, incentivi e semplificazione per la tutela del Made in Italy», sarà conclusa dal Sottosegretario di Stato all’Ambiente On. Vannia Gava.
La chiusura dei lavori sarà affidata al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega al Sud On. Giuseppina Castiello.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400