GESTIRE L'IMPRESA

Employer branding, l’arte di attrarre i talenti

Miriam Romano
Employer branding, l’arte di attrarre i talenti

Per rendere desiderabile un posto di lavoro, i soldi non bastano. Così Randstad ha voluto indagare sulle caratteristiche che rendono attraente un’azienda. Come lo sono Ferrero, Bmw e  Lamborghini

Piacere ai propri collaboratori non è un affare così scontato. Anzi. Cosa rende un’azienda desiderabile? Se le aziende hanno difficoltà a reperire figure professionali con le competenze di cui hanno bisogno, c’è un motivo. Che si chiama employer branding, ovvero l’arte di attrarre i talenti migliori. Che poi è la specialità di Randstad Employer Brand, che all’istituto di ricerca Kantar TNS ha commissionato una ricerca condotta su oltre 200mila persone in 32 Paesi in modo indipendente (nessuna azienda si può...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400