Malafede bilaterale sul Salva Roma, comunque vada a finire

Si vedrà nelle prossime ore se il governo Gialloverde riuscirà a ricomporre la spaccatura in atto tra i suoi due soci, Lega e Cinquestelle, sul decreto Salva-Roma. Ma va detto che la polemicagronda di ipocrisia prelettorale da ambo le parti. Nel 2010, quando il governo Berlusconi introdusse la norma, la Lega la votò; e del resto se i pasticci della giunta Raggi li stesse facendo a Roma un sindaco di qualsiasi altro colore, i Cinquestelle sarebbero i primi a invocare le dimissioni.

Marco Scotti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400