Paul Picot Gentleman Chrono Minoia Morandi - La videorecensione

Conosciamo da vicino e tocchiamo con mano uno dei cronografi sportivi più audaci di Paul Picot

Davide Passoni

Oggi abbiamo l'opportunità di conoscere da vicino e di mostrarvi il Gentleman Chrono Minoia Morandi di Paul Picot

La storia

Un orologio che richiama i tempi eroici delle prime corse automobilistiche, nelle quali gareggiavano pionieri del volante come Ferdinando Minoia e Giuseppe Morandi. Nel 1927, i due piloti lombardi dopo 21 ore alla guida su strade non asfaltate, sfidando pioggia e nebbia, tagliarono da vincitori il traguardo della prima Mille Miglia a bordo della Om 665 Sport Superba. Un’impresa che ha fatto entrare Minoia e Morandi nella storia dell’automobilismo e che ha ispirato la Maison di Le Noirmont nel dedicare loro questa edizione speciale del classico Gentleman Chrono.
 
Una collezione, la Gentleman, che vede già nella sua line-up due modelli solo tempo dedicati singolarmente a Minoia e Morandi; il cronografo che vi presentiamo oggi, invece, è la terza serie di crono dedicati ai due assi del volante e, grazie alle sue linee sportive ma classiche e gentili, rappresenta un pezzo di sicuro interesse per gli amanti di questo genere di segnatempo.

Lo stile Paul Picot 

Il quadrante del Gentleman Chrono Minoia Morandi di Paul Picot si ispira alla grafica degli strumenti che equipaggiavano i cruscotti delle autovetture d’epoca; i 2 grandi contatori a ore 12 e ore 6 catturano immediatamente l’occhio grazie alla loro posizione e alla loro ottima leggibilità, garantita dalla soluzione cromatica cosiddetta “reverse panda”, ossia con contatori bianchi su quadrante nero. Inoltre, sempre in questi contatori i numeri della minuteria vengono cerchiati, a ricordare la grafica classica dei numeri di gara applicati sulle portiere e sui cofani delle auto da corsa. Il quadrante di questa terza serie del Gentleman Chrono Minoia Morandi si distingue dalle precedenti anche per una maggiore completezza d’informazioni, grazie al calendario day-date a ore 3 e al contatore dei secondi continui a ore 9. I tocchi di rosso sugli indici e la scelta di questo colore per la lancetta dei secondi del crono sono un altro tributo del brand alla storia dei motori.

Il movimento

All’interno della robusta cassa in acciaio da 42 mm batte un calibro Eta 77 50 che, grazie ai suoi quasi 40 anni di storia, garantisce provata affidabilità e prestazioni brillanti, né più né meno ciò che serve a un amante dei motori e delle performance. Gli innesti del cronografo avvengono attraverso i tasti a pompa, anch’essi derivati dalla tradizione delle corse, e sono sufficientemente morbidi; il ritorno allo zero, rapido e preciso, consente una gestione della cronometria in linea con le prestazioni di una moderna gara motoristica. Il calibro Eta 77 50 garantisce 42 ore di riserva di carica, esattamente il doppio di quanto Minoia e Morandi impiegarono per vincere la loro Mille Miglia d’esordio.

I dettagli e l'edizione limitata

Graficamente ed esteticamente ben bilanciata è la scala tachimetrica incisa sulla lunetta, che non può mancare in un cronografo di ispirazione racing, anche se connotato da un sapore vintage come nel caso del Gentleman Chrono Minoia Morandi di Paul Picot.
Il fondello chiuso in acciaio è fissato alla cassa con sei viti e reca inciso un omaggio ai due piloti e alla loro prima vittoria della Mille Miglia, oltre all’indicazione con il numero di serie dell’edizione limitata, che nel caso di questo orologio è di 100 pezzi.
 
Il cronografo è completato da una buona scelta di cinturini e bracciali. È infatti disponibile con bracciale in acciaio a tre file e chiusura deployante, oppure con due cinturini a seconda dei gusti di chi lo indossa: uno color marrone in vitello invecchiato, dallo stile estremamente vintage, e uno in coccodrillo nero opaco, più elegante ma senza per questo perdere in sportività.
 
La scelta tra bracciale e cinturino, determina il prezzo di listino del Paul Picot Gentleman Chrono Minoia Morandi: la versione braccialata è proposta al pubblico a 3.385 euro, quella con il cinturino a 3.108 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400