Fabienne Lupo lascia la Fondation de la Haute Horlogerie

Dopo 15 anni, Fabienne Lupo si dimette dall'incarico di CEO e presidente della FHH

Davide Passoni
Fabienne Lupo lascia la Fondation de la Haute Horlogerie

Fabienne Lupo lascia la FHH per «sviluppare nuovi progetti»

Un piccolo-grande terremoto sconvolge i vertici della Fondation de la Haute Horlogerie (FHH), organizzatrice del SIHH prima e di Watches & Wonders ora. Fabienne Lupo ha comunicato infatti che lascia la propria carica di presidente e CEO. 

La dichiarazione

Queste le parole della manager: «Dopo 15 anni di un viaggio appassionante e appassionato, che ha raggiunto nuovi traguardi attraverso la creazione di una seconda fiera di orologi a Ginevra in collaborazione con nuovi marchi partner, è tempo per me di sviluppare nuovi progetti. Lascio la Fondazione sapendo che è più solida che mai, grazie al costante sostegno dei suoi fondatori e dei marchi partner. Posizionata nel centro della città, nell'Arcades des Arts, precedentemente noto come Pont de la Machine, la Foundation de la Haute Horlogerie organizza mostre tematiche e culturali per promuovere l’Alta Orologeria. Watches & Wonders è diventato un ecosistema globale, sia fisicamente sia digitalmente, offrendo eventi in tutto il mondo. Inoltre, e soprattutto, Watches & Wonders è il riferimento nelle fiere dell’Alta Orologeria per l'intera comunità internazionale del settore - professionisti, media, collezionisti e clienti finali -, consentendo a Ginevra di affermare la propria posizione come pietra angolare per l'orologeria svizzera». 

Il ringraziamento della Fondazione

Emmanuel Perrin, membro del consiglio di amministrazione di FHH, che assumerà il ruolo di presidente e CEO ad interim ha così commentato l’uscita di Lupo: «L'FHH ringrazia sinceramente Fabienne Lupo per i suoi 15 anni di impegno, elogiando il notevole lavoro svolto per garantire la resistenza e lo sviluppo della Fondazione. Fabienne ha fatto di Watches & Wonders il punto d'incontro chiave per l'eccezionale savoir-faire, la creazione e l'innovazione dei migliori brand orologieri. Durante il suo incarico di presidente, Fabienne ha ottenuto risultati notevoli. Il Carré des Horlogers ha riunito il meglio dei brand e dei laboratori indipendenti. L'innovazione ha avuto un ruolo ancora maggiore con il SIHH Lab, mentre SIHH Live ha posizionato la fiera come Think Tank della professione orologiera. La trasformazione digitale della fiera è stata accelerata con il lancio della piattaforma digitale watchesandwonders.com in un contesto caratterizzato da cancellazioni fisiche della fiera dovute a Covid-19. Ha inoltre pianificato l'apertura della fiera al pubblico con la creazione del programma “Geneva in the City” di Watches & Wonders, un vero festival dell'orologeria nel cuore della città per tutto il pubblico, che avrebbe dovuto svolgersi ad aprile 2020».
 
«In tal modo - prosegue Perrin -, Fabienne ha continuamente promosso la cultura e il savoir-faire dell’Alta Orologeria in tutto il mondo attraverso mostre, pubblicazioni, forum, strumenti digitali e programmi di formazione sviluppati dall'FHH. Vorremmo anche ringraziare Fabienne per aver creato un team forte e di talento che continuerà a sostenere la Fondazione nei suoi sviluppi futuri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400