Anche Baselworld chiuso per Coronavirus

Baselworld 2020 diventa direttamente Baselworld 2021: il salone slitta al prossimi gennaio a causa dell'emergenza sanitaria mondiale

Davide Passoni
Anche Baselworld chiuso per Coronavirus

Annullata Baselworld 2020

Come era purtroppo prevedibile, anche Baselworld è stata contagiata dal Coronavirus. La fiera più importante al mondo per l’orologeria e la gioielleria, in programma a Basilea dal 30 aprile al 5 maggio 2020 è stata rimandata a gennaio 2021.
 
Dopo Watches & Wonders Geneva, salta dunque anche l’altro appuntamento clou per il settore. Ecco il comunicato ufficiale.
 
Per motivi di sicurezza sanitaria e in conformità con il principio di precauzione a seguito del divieto di eventi pubblici e privati ​​su larga scala emessi oggi dalle autorità federali e cantonali svizzere, Baselworld annuncia di aver deciso di rimandare l’evento da giovedì 28 gennaio 2021 a martedì 2 febbraio (Giornata della stampa, mercoledì 27 gennaio), a causa delle preoccupazioni relative a Covid-19.
 
Baselworld, che si sarebbe tenuto dal 30 aprile al 5 maggio 2020, ha preso questa difficile decisione in stretta consultazione con i suoi partner e le autorità sanitarie responsabili, in cui Baselworld ha piena fiducia per la loro esperienza e raccomandazioni a beneficio di espositori, visitatori e collaboratori. A seguito del divieto ufficiale odierno di grandi raduni pubblici che ha comportato ripercussioni dirette per la fiera, Baselworld non ha avuto altra scelta se non quella di prendere questa decisione in quanto tutti i preparativi, in particolare la costruzione delle sale e degli stand, erano previsti per la prossima settimana.
 
Michel Loris-Melikoff, amministratore delegato di Baselworld, ha dichiarato: «Siamo profondamente dispiaciuti di aver dovuto posticipare l'evento come previsto a causa del Coronavirus, in piena considerazione delle esigenze del settore dell'orologeria e della gioielleria di poter beneficiare della piattaforma per lo sviluppo del loro business. Questa decisione è stata tanto più difficile alla luce di tutti i risultati positivi che sono stati raggiunti attraverso l'ascolto e il dialogo negli ultimi mesi, che hanno portato a nuovi concept e nuove soluzioni, che hanno spinto gli espositori usciti a tornare e quelli nuovi a firmare. Abbiamo registrato una crescita incoraggiante in tutti i settori; orologeria, gioielleria, commercio di pietre preziose e perle, nonché nel settore tecnico».
 
«Rinviando l’evento al gennaio 2021 - ha continuato -, abbiamo trovato una soluzione che consente all'industria e a tutti i nostri clienti di evitare di perdere un anno intero e allo stesso tempo di ripristinare i loro calendari per l'inizio dell'anno, un periodo favorevole alla presentazione dei loro nuovi prodotti, nuove tendenze e presa di ordini. Questo rinvio consentirà inoltre a Baselworld di continuare a sviluppare e apportare nuovi format e soluzioni, nonché miglioramenti al nuovo concetto che propone».
 
Bernd Stadlwieser, CEO del gruppo di MCH, organizzatore della fiera, ha dichiarato: «Nel corso delle ultime settimane, sono rimasto molto colpito dal coinvolgimento e dalla fiducia di tutti i nostri clienti, partner, stakeholder e team, per trovare proattivamente la soluzione migliore negli interessi delle industrie. Comunicando intensamente tutti insieme, siamo stati in grado di lavorare su diversi scenari e di decidere congiuntamente per quello migliore. Vorrei ringraziare tutti per la fiducia e l'impegno nei confronti della nostra piattaforma».
 
«Baselworld - ha proseguito - non è solo il più grande evento mondiale di orologi e gioielli, ma è anche destinato a diventare la più grande piattaforma di community globale del settore, attiva tutto l'anno. Nelle prossime settimane presenteremo un nuovo servizio digitale che è essenziale e utile per tutta la nostra comunità e che crediamo soddisferà le esigenze dei marchi, esigenze che sono diventati ancora più importanti in questi tempi difficili e turbolenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400