Watches & Wonders Geneva scalda i motori

Le novità di Watches & Wonders Geneva - ex SIHH - interesseranno sia il salone storico, sia il Carré des Horlogers

Davide Passoni
Watches & Wonders Geneva

Watches & Wonders Geneva

Dal 25 al 29 aprile 2020, i nomi di spicco nel settore dell'alta orologeria saranno a Ginevra per la 30esima edizione di SIHH, che quest’anno diventa Watches & Wonders Geneva. Questo nuovo formato, sempre organizzato dal gruppo Richemont, accoglie ora 31 marchi di orologi.
 
Novità importanti sono l’ingresso di cinque nuovi marchi all’interno del Carré des Horlogers, che continua a puntare i riflettori sui più talentuosi orologiai indipendenti e l’uscita dallo stesso Carré, dopo quattro anni, dei marchi MB&F e H. Moser & Cie., che entrano ora nel salone principale.
 
La filosofia di Watches & Wonders Geneva
 
Per 30 anni, le principali Maison dell'orologeria si sono ritrovate al Salone per presentare le loro novità ai loro migliori clienti e ai media internazionali. Nel 2020 hanno scelto Watches & Wonders Geneva per mostrare in anteprima le loro creazioni e, nel fare ciò, impostare le tendenze che definiranno l'anno a venire nell'orologeria.
 
«Watches & Wonders Geneva è più che una fiera. Offre ai marchi un vero punto di incontro per esprimere per la loro visione, la loro strategia, le loro collaborazioni, la loro responsabilità etica e sociale; in una parola, tutto ciò che compone la vita quotidiana, i valori e il Dna della loro Maison», osserva Fabienne Lupo, Presidente e amministratore delegato della Fondation de la Haute Horlogerie.
 
Il nuovo formato di Watches & Wonders Geneva consente ai principali rappresentanti dell'orologeria di rivolgersi non solo al pubblico principale di rivenditori, giornalisti, clienti e partner selezionati, ma anche a un pubblico più ampio di persone che apprezzano oggetti belli e riconoscono le abilità eccezionali e la competenza che compongono ogni orologio raffinato.
 
Quest'anno 17 Maison storiche si riuniscono nel salone principale per presentare le loro creazioni e insieme celebrare l'eccellenza dell'orologeria. Sono A. Lange & Söhne, Baume & Mercier, Bovet, Cartier, Girard-Perregaux, Hermès, IWC, Jaeger-LeCoultre, MB&F, H. Moser & Cie., Montblanc, Panerai, Parmigiani, Piaget, Roger Dubuis, Ulysse Nardin e Vacheron Constantin.
 
Da indipendenti a storici
 
Per 30 anni, il Salon ha accompagnato, incoraggiato ed esposto nuovi talenti. Quest'anno MB&F e H. Moser & Cie., due dei primissimi espositori nel Carré des Horlogers - la sezione dedicata ai marchi indipendenti - si uniscono come detto allo storico salone principale.
 
«Per un laboratorio creativo come MB&F, SIHH e ora Watches & Wonders offre un livello di visibilità oltre la nostra attuale clientela di collezionisti altamente competenti. È anche un'opportunità per far parte di un importante sforzo congiunto per promuovere la nostra meravigliosa professione», afferma Maximilan Büsser, proprietario e direttore creativo di MB&F.
 
Per Edouard Meylan, CEO di H. Moser & Cie., «esporre a Watches & Wonders insieme alle Maison storiche rappresenta un risultato importante che fa parte della nostra strategia di sviluppo globale. Il Carré des Horlogers è stata una meravigliosa opportunità in cui siamo stati in grado di crescere, all'interno di una dinamica estremamente positiva».
 
Nuovi ingressi al Carré
 
Riservato dal 2016 agli artigiani indipendenti, nel 2020 il Carré des Horlogers accoglie 14 marchi. Vero catalizzatore di creatività, il Carré des Horlogers quest'anno vede l'arrivo di cinque nuovi espositori: Fabergé, rinomato per le sue uova imperiali e rilanciato nel 2007, espone i suoi orologi e le creazioni di gioielleria; Arnold & Son, un marchio Swiss Fine Watch le cui origini risalgono al rinomato orologiaio inglese del XVIII secolo, John Arnold; Rebellion, un marchio giovane, che si è fatto un nome con meccanismi e design straordinari; Rudis Sylva con la sua complicazione originale ha visto la luce nel 2006; Purnell, anch'esso fondato nel 2006, è al primo posto per i tourbillon in tutte le loro forme.
 
Watches & Wonders Geneva 2020, oltre al salone al Palexpo, per la prima volta, ospiterà eventi anche in città. Ciascuna Maison potrà incontrare il pubblico e portarlo dietro le quinte dell’orologeria mostrando la propria straordinaria competenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400