DIRITTO & ROVESCIO

Riforma fallimentare,
il diavolo è nei dettagli

Nicola Traverso
Riforma fallimentare, il diavolo è nei dettagli

Mauro Vitiello, capufficio legislativo alla giustizia

Alcuni aspetti che sembrano secondari potrebbero essere il punto debole. Come le soglie di inadempimento che faranno scattare

la segnalazione all'Ocri e la confidenzialità delle informazioni

Sono in molti ad attendere i decreti attuativi della Riforma fallimentare. In primis, i creditori delle imprese in crisi. Per loro, una delle novità di più forte impatto è la procedura di allerta e di composizione assistita della crisi. Il diavolo, si sa, è nei dettagli, e parte del successo di questo nuovo strumento dipenderà proprio dalle scelte adottate riguardo ad aspetti, che solo a prima vista possono sembrare secondari e invece sono fondamentali per determinarne la concreta portata applicativa....

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400