WORKSHOP wealth management

L’Autunno bifronte dei mercati
il jolly di Milano sono le cedole

Ugo Bertone

Incertezze politiche internazionali e nazionali, mercati emergenti in crisi, “Quantitative easing” europeo verso il termine: i fattori di rischio non mancano. Molto dipenderà dalle elezioni Usa di metà mandato

“Grande è la confusione sotto il cielo, perciò la situazione è ottima”. Le parole del presidente Mao si prestano a meraviglia per illustrare lo stato dell’arte dei mercati finanziari alla vigilia di tempi che s’annunciano turbolenti, sia sul fronte della politica che per i mercati: le elezioni di metà termine in Usa, che rappresentano un referendum sul gradimento della politica di Donald Trump; gli sviluppi della guerra dei dazi, specie nei confronti della Cina. Non meno importante, la fine degli...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag