Finanziare l'impresa

Il private equity in Italia è in buona salute e cresce del 50%

77 operazioni realizzate nel primo semestre dell’anno rispetto alle 51 del 2016. La Lombardia rimane protagonista insieme al Piemonte

Redazione Web
Il private equity in Italia è in buona salute e cresce del 50%
Buone notizie dal private equity in Italia: il settore è in salute, come dimostrano i dati del primo semestre dell’anno, pubblicati dal Private Equity Monitor - Pem®. Guardando ai numeri del rapporto, sono state chiuse 77 operazioni con una crescita del 50% rispetto alle 51 realizzate nel 2016. Il secondo trimestre dell’anno è stato anche migliore del primo, con 44 deal portati a termine rispetto ai 33 del primo trimestre dell’anno. L’Osservatorio della Business School di LIUC – Università Cattaneo...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag