GESTIRE L'IMPRESA

Cantone: «Il Codice va protetto
dai politici, non dalla politica»

Maurizio Tortorella
Cantone: «Il Codice va protetto dai politici, non dalla politica»

Intervista esclusiva con il presidente dell’Anac che spiega perché la normativa va adeguata ogni anno, ma senza quegli interventi invasivi o quelle “deroghe” che ad oggi hanno favorito solo i portatori di interessi

«Il Codice degli appalti dovrebbe essere sottoposto soltanto a valutazioni tecniche, e non essere oggetto di modifiche in base all’orientamento politico». Raffaele Cantone è severo sul caos nella normativa che regola gli appalti pubblici. Napoletano, 54 anni, da 27 è in magistratura e da quattro presiede l’Autorità nazionale anticorruzione: in questa intervista esclusiva con Economy fa il punto sulla situazione, racconta nei dettagli la posizione dell’Autorità, e spiega anche che cosa accadrà nei prossimi mesi. Presidente Cantone, com’è possibile che...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400