WEALTH MANAGEMENT

Fideuram punta al podio del private in tre mosse

Marina Marinetti
Fideuram punta al podio del private in tre mosse

Paolo Molesini, a.d. di Fideuram

Più consulenti, nuove aree di sviluppo, modelli di servizio più performanti: ecco il piano per diventare la seconda private bank dell’Eurozona

Diventare una delle prime cinque private bank in Europa (e la seconda nell’Eurozona) in meno di tre anni? È facile, se sai come farlo. Meglio ancora se hai appena chiuso l’anno più felice della tua vita (il 2017) con la miglior performance commerciale di sempre (12,4 miliardi di euro di raccolta netta, +47%) e un utile netto consolidato da record storico (871 milioni, +11%), se già nel primo trimestre del 2018 hai raccolto altri 2,5 miliardi e se conti su una solidità patrimoniale decisamente al di sopra dei requisiti normativi (Tier 1 al 16.8%).

Seduto – si fa per dire – su 213,8 miliardi di euro (il totale delle masse amministrate al primo trimestre 2018), Paolo Molesini, amministratore delegato di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, parla di «una clientela sempre più esigente» e di «un modello di servizio in grado di affrontare qualsiasi condizione di mercato». L’ambizioso piano industriale 2018-2021 impernia l’obiettivo della raccolta netta - 54 miliardi di euro, mica noccioline - su tre cardini: nuovi consulenti, nuove aree di sviluppo, nuovi modelli di servizio. I 393 nuovi consulenti provenienti dalla concorrenza l’anno scorso, che hanno portato il gruppo a superare la soglia dei seimila private banker, non bastano: «Intendiamo potenziare i canali distributivi con l’assunzione di 1400 nuove persone nel triennio», dice Molesini. E per rafforzare il reclutamento, il gruppo punta sul proprio vivaio: il Fideuram Campus a Milano, Torino, Roma e Genova, per lo «sviluppo professionale dei giovani meritevoli e capaci» (l’anno scorso sono stati inseriti 75 giovani nella Rete Fideuram e 24 nella Rete Sanpaolo Invest) e la Learning Factory, la “Fabbrica dei Banker”, che formerà la classe dei consulenti di domani attraverso l’e-learning online: «Verrà lanciato un programma di recruiting di circa 60 talenti all’anno da università eccellenti». Quasi il 10% dei 54 miliardi di nuova raccolta arriveranno dall’estero.

Se lo scorso anno è stato quello della miglior performance e dell’utile più alto di sempre, per il prossimo triennio l’obiettivo di raccolta netta del piano industriale 2018/2021è di 54 miliardi di euro

L’obiettivo? «Intercettare gli enormi capitali dei nuovi ricchi del mondo». In Europa il ruolo decisivo lo giocherà la Svizzera: «Dopo la voluntary disclosure ci sono ingenti patrimoni dei nostri connazionali perfettamente intercettabili perché assolutamente trasparenti», spiega l’AD. Il punto di partenza è stato l’acquisizione del gruppo Morval Vonwiller, che incorporerà Intesa Sanpaolo Private Banking Suisse, assumendone il nome e che controllerà direttamente anche la filiale di Londra, meno attrattiva dopo la Brexit. E al di fuori del Vecchio continente? «Siamo interessati agli italiani nel mondo. Abbiamo individuato i paesi che crescono maggiormente, senza barriere troppo rigide e con un tipo di clienti facilmente intercettabile: il Sudamerica ha tutte queste caratteristiche, spesso sono italiani di seconda generazione e Intesa Sanpaolo vanta in quelle aree una tradizione consolidata». Poi c’è la scommessa cinese avviata con Yi Tsai (“Talento Italiano”), la start-up controllata insieme a Eurizon e alla Divisione Banche Estere: «L’idea è di costruire una Fideuram cinese, portando il nostro know how in un’area dalle forti potenzialità». Dulcis in fundo, il “targeting diretto dei clienti digitali”, col lancio di un canale per acquisire potenziali clienti self-directed. E poi il rafforzamento della piattaforma digitale per la consulenza a distanza: «Abbiamo già il 10% di clienti fully digital e vogliamo sviluppare ulteriormente le potenzialità della nostra piattaforma “Alfabeto”», spiega Molesini. Il costo dell’operazione? Un investimento di circa 40 milioni di euro nei prossimi tre anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag