Confederazioni, sempre meno politica e più rappresentanza

Redazione Web

Per Dino Scanavino, presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia), bisogna tutelare gli interessi degli imprenditori agricoli, non solo del made in Italy

Nella sua ultima relazione, la parola chiave – “rappresentanza” – l’ha usata 19 volte: perché Secondo Scanavino, Dino per tutti, presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia) dal 2014 e in procinto di una pressoché certa riconferma, sa che la chiave di tutto è lì: non solo difendere ma accentuare il ruolo, l’incisività e quindi il senso dell’aderenza ad una confederazione, un senso condiviso nel suo caso da quasi 900 mila iscritti di cui un terzo imprese e due terzi agricoltori....

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400